NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Neuroma di Morton: sintomi, cura e operazione

Neuroma di Morton: sintomi, cura e operazione

Il neuroma di Morton è una sindrome dolorosa che colpisce la pianta dei piedi

da in Malattie, Piedi
Ultimo aggiornamento:

    neuroma di morton sintomi cura operazione

    Il neuroma di Morton è una malattia che colpisce la pianta del piede e in genere la parte che si trova fra il terzo e il quarto dito. Si tratta di una sindrome dolorosa, la cui diagnosi avviene per mezzo dei raggi x, dell’ecografia e della risonanza magnetica. In ortopedia questa patologia comporta un ispessimento del tessuto che si trova attorno ad uno dei nervi che porta alle dita dei piedi. I sintomi sono costituiti, oltre che dal dolore, anche dal bruciore e da una sensazione di intorpidimento. La cura si svolge attraverso l’uso di particolari plantari e di farmaci. A volte è necessario ricorrere anche all’operazione.

    I sintomi

    I sintomi del neuroma di Morton consistono soprattutto nel dolore. Si avverte come se si avesse un sassolino nella scarpa e si dovesse stare in piedi con questo disagio. Il dolore può essere bruciante e può interessare inizialmente la pianta del piede, per poi coinvolgere anche la punta dei piedi.

    Questi ultimi sono interessati da fenomeni di formicolio o di intorpidimento. Si sente la necessità di togliersi le scarpe, soprattutto durante la deambulazione, quando la sensazione dolorosa diventa più acuta. Si può avere anche un calo della sensibilità.

    La cura

    La cura per il neuroma di Morton consiste nell’uso di plantari speciali, che possono contribuire a ridurre la pressione sul nervo.

    Di solito è il medico che, in caso di esigenze particolari, consiglia quali plantari utilizzare. Sempre sotto controllo medico, si possono effettuare delle iniezioni di steroidi nella zona interessata dal dolore.

    C’è poi anche un’altra pratica applicabile a scopo terapeutico. Si tratta della neuroablazione criogenica. E’ una procedura non invasiva, che usa temperature molto fredde, le quali sono in grado di influire con la trasmissione dei segnali di dolore. Questa terapia, comunque, non porta a risultati permanenti.

    L’operazione

    L’operazione per il neuroma di Morton consiste in due pratiche. Si può avere un intervento chirurgico di decompressione oppure la totale rimozione del nervo. Nel primo caso i medici tagliano le strutture vicine. Fra queste, per esempio, viene asportato il legamento che tiene insieme alcune ossa nella parte anteriore del piede.

    Nel secondo caso (che viene praticato quando gli altri trattamenti non funzionano) si procede a rimuovere completamente il nervo. Di solito viene evitata, comunque, questa applicazione o considerata soltanto come l’ultima risorsa, perché è un intervento chirurgico che può lasciare un intorpidimento permanente alle dita dei piedi.

    521

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MalattiePiedi
    PIÙ POPOLARI