NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Dieci motivi per mangiare la carne

Dieci motivi per mangiare la carne

La carne è un alimento indispensabile in una dieta equilibrata e controllata grazie alle sue caratteristiche nutrizionali

da in Carne, Ormoni, Vitamine
Ultimo aggiornamento:

    Dieci motivi per mangiare la carne

    La carne è un alimento che, nel corso degli anni e tuttora, ha attraversato e attraversa dei periodi positivi alternati a momenti di forte crisi. Infatti, tra patologie che colpiscono gli animali, e quindi mettono a rischio anche la salute dell’uomo, e fattori etici la presenza della carne nell’alimentazione quotidiana è messa a dura prova. Nonostante ciò, non si può sicuramente escludere, quanto questo alimento sia caratterizzato da fattori nutritivi molto importanti per la nostra salute e quanto, per molti, sia piacevole mangiarlo. Grazie alla varietà delle specie animali e agli svariati modi per cucinarla la carne rappresenta una fetta molto importante della nostra alimentazione, sempre senza esagerare nelle quantità e facendo scelte alimentari congrue ad ogni singola persona. Infatti, non tutta la carne è uguale e con le stesse caratteristiche, in base all’animale dalla quale proviene si distingue in carne rossa (proveniente da animali da macello più adulti come maiale e bovino) e carne bianca (fibre bianche e rosse in base all’attività muscolare). Oltre che per un piacere di gola, quindi, questo alimento racchiude in se molte caratteristiche positive. Quali sono i motivi, legati alle proprietà nutrizionali, per i quali bisognerebbe mangiare la carne (senza nulla togliere, in quanto scelte personali, e sempre rispettando, chi ha deciso di seguire una dieta priva di questo alimento)?

    La carne come fonte di proteine: sintesi di ormoni, enzimi e tessuti

    Quando si parla di carne occorre fare una distinzione tra la carne rossa e quella bianca sia per un fattore nutrizionale sia per quanto riguarda un possibile rischio per la salute dell’uomo. La carne bianca (proveniente da animali giovani come tacchino, coniglio, pollo, agnello, capretto) rappresenta una ricca fonte di proteine, elementi indispensabili per l’organismo in quanto deputate alla sintesi di ormoni, enzimi e tessuti (in particolar modo quello muscolare). Proprio per il loro basso contenuto calorico e per un’alta carica proteica la carne bianca viene indicata in alcune diete, e consigliata, dagli specialisti come cibo di cui nutrirsi spesso. Per questi motivi anche nell’alimentazione degli sportivi non manca mai una porzione di carne bianca. Secondo gli studi un uomo adulto dovrebbe introdurre al giorno almeno 0,66g/Kg di peso corporeo di proteine. Oltre alle funzioni base e indispensabili viste sopra, le proteine contribuiscono anche al controllo del peso, da qui l’introduzione di alcuni tipi di carne nelle diete.

    Fonte di vitamine: favorisce le reazioni metaboliche

    La carne è un alimento molto importante anche per il suo contenuto in vitamine del gruppo B. Queste ultime, indispensabili per il nostro organismo, sono contenute anche nella carne. La vitamina B1 o tiamina fa parte del meccanismo che regola l’utilizzo del glucosio ( e si trova in particolar modo nella carne di pollo); la vitamina B2 o riboflavina, importante per le reazioni metaboliche (presente nel fegato di vitello e nel pollo); la vitamina B3 o niacina, anche disintossicante (presente nel fegato di bovino, ma anche nel pollo e nel maiale); la vitamina B5 o acido pantotenico; la vitamina B8 o biotina, indispensabile per la sintesi degli acidi grassi; la vitamina B9 o acido folico; la vitamina B12 o cobalamina (presente nel fegato di maiale e nel vitello).

    Fonte di ferro: ossigenazione e arma contro l’anemia

    La carne è anche un’ottima fonte di ferro (contenuto soprattutto nel fegato di vitello, di maiale, e di agnello), nettamente superiore a quello contenuto negli alimenti di origine vegetale. Il ferro di origine animale viene assorbito in proporzioni superiori rispetto a quest’ultimo (almeno 3 volte in più). Ricordiamo che il ferro è il costituente principale dell’emoglobina responsabile del trasporto dell’ossigeno nei tessuti.

    Il fabbisogno, di questo elemento, per le donne in età fertile è superiore rispetto a quello dell’uomo: 18 mg contro 10-12 mg/al giorno. Per questo motivo la carne è un alimento ideale, grazie anche al suo contenuto proteico, per l’alimentazione dei bambini, dei ragazzi, degli sportivi, ma anche di chi soffre di anemia, e per le donne in gravidanza.

    Fonte di grassi: energia e nutrizione

    Anche i grassi, se assunti in maniera intelligente, sono un elemento indispensabile per l’organismo. Si distinguono in saturi, monoinsaturi e polinsaturi e forniscono dei nutrienti essenziali come le vitamine liposolubili e gli acidi grassi. Per quanto riguarda questa categoria di nutrienti non è la quantità che si assume con la dieta importante per il corpo ma la qualità dei grassi. Vi sono carni che contengono una minima quantità di questi ultimi e magari una percentuale proteica maggiore, mentre altre ne contengono molto di più e quindi caratterizzate da un contenuto calorico superiore.

    Quindi concludendo la carne è sicuramente un alimento insostituibile in un’alimentazione equilibrata e controllata, per tutta una serie di motivi:

    • ottimo apporto di proteine e aminoacidi;
    • favorisce la sintesi di ormoni;
    • favorisce la sintesi di enzimi e migliora le reazioni metaboliche;
    • effetti positivi sui tessuti, in particolar modo quello muscolare;
    • fonte importante di vitamine del gruppo B (soprattutto B12);
    • fonte importante di ferro, zinco e rame;
    • ossigenazione dei tessuti e importante arma contro l’anemia;
    • fonte di energia grazie ai grassi in essa contenuti;
    • alto indice di sazietà in quanto ricca di proteine;
    • aiuta la crescita, il mantenimento e la riparazione del nostro corpo.

    1000

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CarneOrmoniVitamine
    PIÙ POPOLARI