Sostituzione del cranio con stampa 3D

Un traguardo importante è stato raggiunto in ambito medico. In Olanda è stato eseguito il primo trapianto di cranio con una protesi stampata in 3D. L’operazione è stata messa a punto su una giovane di 22 anni, che soffriva di una malattia rara, che aveva come conseguenza ispessimenti della calotta cranica. A causa della pressione del cervello la ragazza rischiava di morire. Proprio per questo è stato necessario intervenire chirurgicamente, con un’operazione che è durata circa 23 ore. Già precedentemente altre parti del cranio erano state sostituite con protesi in 3D. Tuttavia questa è la prima volta che viene sottoposta a trapianto una parte così vasta del cranio. Gli esperti hanno fatto notare che la stampa in 3D può rappresentare dei vantaggi molto importanti per il futuro dei trapianti. Rispetto agli altri metodi utilizzati, in questa maniera i pazienti possono recuperare più in fretta e meglio.