Malattie cardiovascolari: primo fattore di mortalità

Le malattie cardiovascolari rappresentano la prima causa di morte nell’Unione Europea, secondo i dati che sono emersi dal rapporto Eurostat. L’indagine ha permesso di accertare che proprio le patologie cardiovascolari colpiscono il 50% in più dei tumori. In particolare appaiono a rischio maggiormente gli uomini rispetto alle donne e coloro che hanno superato i 65 anni di età. Ma quali sono le malattie cardiovascolari in particolare che rappresentano un fattore di rischio così elevato? Eurostat, da questo punto di vista, è molto chiaro. Si tratterebbe delle cardiopatie ischemiche, delle trombosi, degli aneurismi e delle patologie che coinvolgono anche il cervello, come l’ictus. Particolarmente alta sembra essere l’incidenza dell’infarto del miocardio. E’ stato calcolato che, su 100.000 abitanti, colpisce 338 uomini e 188 donne.