L’atrofia vulvo-vaginale, la distrofia che si può verificare durante la menopausa

Il Prof. Costantino Di Carlo, Professore Associato di Ginecologia e Ostetricia Università “Magna Grecia” di Catanzaro e Università Federico II di Napoli ci parla di atrofia vulvo-vaginale, ossia della modificazione della struttura del tessuto vaginale e degli organi vicini che si verifica in menopausa e provocata dalla carenza degli estrogeni, gli ormoni femminili che le ovaie smettono di produrre in corrispondenza di questo periodo della vita di una donna.L’atrofia vulvo-vaginale interessa circa 1 donna su 2 in menopausa e provoca secchezza, irritazione, problemi dell’apparato urinario, perdita di elasticità e dolore durante i rapporti sessuali.http://www.costantinodicarlo.it