Casi di tubercolosi in Italia

In italia è allarme tubercolosi. I migranti approdano ogni giorno sulle nostre coste, proveniendo da Paesi in cui la malattia è una minaccia molto seria e conta numerosi decessi. Il loro ingresso costante ha cominciato a destare agitazione fra la popolazione italiana, la quale teme un’impennata dei casi di contagio. Tuttavia, secondo i medici, il rischio epidemia interessa altre malattie. Per Aldo Morrone, Primario di Medicina della Commissione Nazionale Salute e Immigrazione del Ministero della Salute, i rischi sono altri e riguardano, ad esempio, la poliomelite. I dati rivelano che nel mondo si registrano ogni anno 8,6 milioni di nuovi casi di tubercolosi. In Italia, il numero è in costante aumento. Si registrano episodi di contagio soprattutto nella fascia d’età compresa tra i 16 e i 24 anni, in particolar modo al Nord. L’OMS in accordo con il Ministero della Salute, ha messo a punto un programma volto all’eliminazione della minaccia dall’Italia.