Ulcera Gastrica

L'ulcera gastrica è una ferita che si forma sulle pareti interne dello stomaco, quando mancano i fattori protettivi della mucosa. Tra i sintomi più evidenti dell'ulcera gastrica troviamo il dolore, che di solito è localizzato al di sotto dello sterno. Possono comparire anche nausea e vomito. La diagnosi di questo problema avviene in base ai sintomi riferiti dal paziente e può trovare una conferma attraverso una radiografia con mezzo di contrasto e la gastroscopia, un esame che consente di osservare la superficie interna dello stomaco.

Ulcera gastrica: dieta, sintomi e cura

17 Apr 2013 L'ulcera gastrica è una lesione delle pareti dello stomaco. Più esattamente il suo nome sarebbe quello di ulcera peptica, la quale, quando interessa il duodeno, la parte superiore dell'intestino tenue, prende il nome di duodenale.

Ulcera duodenale: sintomi, cura e dieta

10 Apr 2013 L'ulcera duodenale interessa di solito la parte iniziale del duodeno, anche se può arrivare a coinvolgere differenti strati di tessuto, portando anche alla perforazione.

Ulcera peptica: sintomi, dieta e terapia

04 Apr 2013 L’ulcera peptica consiste in una vera e propria ferita a carico della mucosa interna dello stomaco (ulcera gastrica), del tratto duodenale oppure che può interessare l’esofago, in presenza di reflusso acido.

Gastrite: cosa mangiare e cosa evitare

01 Ago 2012 Gastrite: cosa mangiare? È una domanda che spesso in molti si pongono.

Farmaci: due inibitori di pompa da non assumere con un antiaggregante

27 Mag 2010 Un antiaggregante piastrinico, quale il clopidogrel, un derivato della ticlopidina, non va associato ad inibitori di pompa protonica, quali Omeprazolo ed Esomeprazolo; a sostenerlo l'Autorità per il controllo dei farmaci inglesi MHRA.

Malattie: verso la guarigione completa delle più temibili

05 Lug 2008 Potrebbe essere questione di poco, intendendo il “poco” come uno spazio temporale che dovrà essere misurato e quantizzato nell’arco degli anni, dei decenni sicuramente, ma, in quest’ottica ci piace sicuramente pensare che noi stessi e sicuramente i nostri figli e ancor più i nostri nipoti

Pagina 1 di 1