Puntura di ragno

1 di 6

Puntura di ragno

La puntura di un ragno si riconosce per alcune caratteristiche specifiche. In particolare la puntura della vedova nera determina una ferita con due punti di entrata, mentre quella del ragno violino lascia una ferita 'a bersaglio'. Dopo la puntura la pelle si arrossa e si infiamma e si inizia a provare una sensazione dolorosa. Nel caso delle punture di ragni velenosi è sempre consigliabile recarsi subito al pronto soccorso, prima che il veleno si diffonda nell'organismo. La ferita va lavata con l'acqua e con il sapone e si può applicare del ghiaccio, per ridurre il gonfiore. In alcuni casi il medico può consigliare di assumere paracetamolo o aspirina. Esistono anche dei rimedi naturali da applicare sulla cute. Alcuni di questi, ad esempio, sono il basilico essiccato e un miscuglio di curcuma e olio d'oliva.

1 di 6

Puntura di ragno: le immagini per riconoscerla

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Tanta Salute, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.