Unghie nere: sintomi, cause e rimedi naturali per guarirle

Unghie nere

Foto Freepik | valuavitaly

Unghie nere: quali sono i sintomi, le cause e i rimedi naturali per guarirle? Può capitare di trovarsi improvvisamente con un’unghia nera, un disturbo che colpisce soprattutto i piedi. Questo problema, detto anche “ematoma subungueale”, è caratterizzato da un ematoma che si sviluppa tra l’unghia e il letto ungueale. Ma cosa provoca questo ematoma? Quali sono le cause principali del suo sviluppo? Scopriamo di cosa si tratta e quali sono i rimedi naturali per guarire il problema delle unghie nere.

Cos’è l’unghia nera

La presenza di un’unghia nera non è da considerare affatto un fenomeno naturale, e quando compare significa che c’è qualcosa che non va nell’organismo. Spesso, il problema riguarda le unghie dei piedi, in particolar modo l’alluce – che è più esposto a traumi.

Nella maggior parte dei casi, le unghie nere sono provocate infatti da un trauma da schiacciamento, che causa un ematoma subungueale con conseguente cambiamento di colore dell’epidermide sotto l’unghia, da rosa naturale a marrone scuro o violaceo. L’alterazione del colore è dovuta alla rottura dei vasi sanguigni che provoca una piccola emorragia e in seguito la formazione di un ematoma.

Se non si è subito nessun tipo di incidente come la caduta di un peso sul dito oppure lo schiacciamento del dito in un cassetto, nella portiera dell’auto, etc., l’alterazione di colore dell’unghia può essere collegato ad una patologia sistemica (come il diabete), ad un’infezione da fungo all’unghia come l’onicomicosi oppure ad un melanoma; in questi casi è meglio rivolgersi quanto prima ad un medico per avere una diagnosi precisa.

I sintomi dell’unghia nera

Il sintomo principale dell’ematoma subungueale è la comparsa di una macchia nera sotto l’unghia, provocata dalla formazione di un accumulo di sangue, che può esitare – nei casi più seri – nella caduta dell’unghia stessa. Spesso l’ematoma subungueale è piuttosto doloroso, e si manifesta sotto forma di dolore pulsante proprio nella sede della macchia scura.

È possibile che l’ematoma sia segno di una lesione più grave, che porta alla rottura dell’unghia e al suo sollevamento, accompagnato da un forte dolore. Nel caso in cui si presenti anche fuoriuscita di pus e/o febbre, è consigliabile contattare immediatamente il medico.

Le cause dell’unghia nera

Diverse sono le cause più frequenti dell’unghia nera, vediamo nel dettaglio quali sono:

Se la comparsa di un’unghia nera non è causata da una lesione o un trauma da schiacciamento, vi suggeriamo di rivolgervi il prima possibile ad un medico, che vi fornirà una diagnosi accurata.

Il trattamento per le unghie nere

L’unghia nera si può curare, ma è necessario individuare la causa che l’ha provocata per poter adottare il trattamento più indicato. Se l’ematoma subungueale è scatenato da un’infezione fungina, sarà necessario impiegare un farmaco antimicotico, per via locale o per via sistemica in base alla diffusione della malattia.

Qualora invece l’unghia nera fosse il sintomo di una patologia più seria, dovrà essere questa al centro dell’attenzione: una volta curata la malattia scatenante, anche il disturbo si risolverà in maniera autonoma. In caso di problemi derivanti da cattive abitudini come l’uso di scarpe strette, è importante cambiare calzature e attendere che l’ematoma si riassorba.

Unghia nera: rimedi naturali

Se l’unghia nera è causata da un trauma da schiacciamento o da lesioni, è possibile curarla con alcuni efficaci rimedi naturali:

Exit mobile version