Tubercolosi: il 24 marzo la Giornata mondiale per combatterla

Il 24 marzo prossimo si svolgerà la Giornata mondiale per la lotta alla tubercolosi

tubercolosi giornata mondiale

tubercolosi giornata mondialeIl 24 marzo prossimo, si svolgerà la Giornata mondiale per la lotta alla tubercolosi. Tale patologia, che sembrava sconfitta, in realtà è ancora “viva e vegeta”; secondo i dati statistici, nel Vecchio Continente è molto difficile combatterla e debellarla. Sono ancora tantissime le persone che si ammalano di tubercolosi, i dati parlano di circa 4 mila casi all’anno. Numeri troppo alti, se pensiamo all’innovazione nella ricerca.

Data la presenza di numerosi casi, e la difficoltà nel debellare questa malattia, secondo quanto affermano anche l’European centre for disease prevention and control (Ecdc) e la regione europea dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), si celebrerà, tra qualche giorno questo evento per sensibilizzare l’opinione pubblica e sanitaria verso questo problema. Questa Giornata darà la possibilità alle due associazioni di farsi sentire con il nuovo report, chiamato ”Tuberculosis surveillance in Europe 2009″.
 
In Europa, è presente la forma di tubercolosi più resistente ai farmaci, e con una percentuale di successo delle cure, molto bassa. Infatti, i dati parlano chiaro: circa 40.000 casi sono stati registrati nei Paesi dell’Unione Europea. Il nostro Paese è tra quelli, infatti, non può vantare una casistica più bassa. Nel 2008, si è registrata una percentuale di casi di tubercolosi, pari al 5%, che riguardava bambini di fascia di età compresa tra 0 e 14 anni; e il 2,5% comprendeva bambini al di sotto dei 5 anni. L’aumento del diffondersi della malattia, si deve, soprattutto, ai contagi che avvengono nell’ambiente scolastico.