Salute sessuale: test su un nuovo contraccettivo in gel. Non avrebbe effetti collaterali

Per il controllo delle nascite e in futuro anche per la protezione dalle malattie veneree, potrebbe bastare questo gel, che dai primi test non risulta avere effetti collaterali

Salute sessuale: test su un nuovo contraccettivo in gel
Foto Unsplash | Reproductive Health Supplies Coalition

Articolo aggiornato il 3 Gennaio 2024

Un team di ricercatori della School of Medicine dell’Università di Boston insieme a ZabBio, azienda di San Diego specializzata nello sviluppo di prodotti a base di anticorpi monoclonali contro le malattie infettive e per la salute riproduttiva, hanno messo a punto un nuovo contraccettivo. Si tratta di un gel a base di un anticorpo anticoncezionale umano (HCA) che annienta gli spermatozoi nel giro di 15 secondi.

Si tratterebbe di un metodo sicuro e pratico: una necessità nel campo del controllo delle nascite, sia per agevolare la scelta personale che in ottica di sostenibilità del pianeta. Si prevede che la popolazione mondiale supererà i 10 miliardi entro la fine di questo secolo, un numero troppo alto per le risorse che offre la Terra.

Questo innovativo contraccettivo, come spiegano gli scienziati sulla rivista The Lancet, si basa anticorpi monoclonali umani e su sostanze naturalmente prodotte dal corpo umano, che generalmente comportano sterilità.

Nuovo contraccettivo in gel: non ha effetti collaterali

I risultati nei test in vitro pre-clinici eseguiti sui tessuti di laboratorio hanno mostrato nessun tipo di infiammazione, così come il campione di volontari non ha riportato problemi: tutto concorre a sostenere che questo contraccettivo, che si applica per via vaginale, non abbia affetti collaterali. Un’importante evoluzione per la salute delle donne, soprattutto se si pensa alla pillola o all’anello e alle problematiche che possono comportare, tanto da renderli inutilizzabili da alcune persone.

Gli autori dello studio hanno spiegato che un sistema di contraccezione semplice e sicuro, accessibile a tutti, potrebbe avere un impatto significativo sulla salute globale, poiché le gravidanze indesiderate costituiscono il 40% di tutte le gravidanze e spesso influiscono negativamente sulla salute materna e sul benessere economico. Inoltre, questo gel se combinato con altri anticorpi come quelli anti-HIV e anti-HSV potrebbe prevenire anche la diffusione e trasmissione di infezioni e malattie.