Terapie alternative: la Idrocolonterapia

Il colon irritabile può essere trattato con successo con la Idrocolonterapia, adatta anche per curare la stitichezza, parassitosi, vermi, diverticolite e colite spastica

Il colon che soffre di irritazione intestinale, disturbi funzionali del colon, problemi di peristalsi, preparazione a un intervento, sono tanti i casi in cui si rivela necessaria la “Idrocolonterapia”, un trattamento alternativo medico che sempre più ha dimostrato la sua versatilità.

Continua a leggere
Continua a leggere

Si tratta, quando si parla di Idrocolonterapia, di un trattamento adatto per la depurazione e per la salute dell’intestino, sempre più soggetto ad accumulo di sostanze che possono essere dannose all’organismo.
 
 
L’Idrocolonterapia richiede alcune attenzioni particolari: una diagnosi che consenta di valutare il complessivo buono stato di salute del paziente, una preparazione fisica che possa valutare la capacità di reagire dell’organismo, la preparazione alimentare.
 
 
Durante e dopo il trattamento il paziente va monitorato, come va seguito il ripristino della flora batterica post decorso, il momento è molto delicato. Sono adatte le terapie naturali a base di piante e di fiori per riequilibrare intestino tenue, colon e crasso.
 
 
Il Morbo di Crohn, un sospetto di infiammazione all’appendice, l’ulcera, non sono situazioni e patologie che permettono la Idrocolonterapia, che invece è molto indicata nel caso di intestino irritato, meteorismo, stipsi, parassitosi, vermi, colite e diverticolosi.
 
 
Tra le cause che possono essere alla base di problemi intestinali e di malattie all’intestino che richiedono la Idrocolonterapia vi sono l’alimentazione poco varia, lo stress, la mancanza di sonno, la sedentarietà e infine l’uso di farmaci particolari, come antibiotici, anticoncezionali e certi lassativi. 
 
Idro-colon-terapia – N. Scholz 
Effetto dell’idrocolon-terapia sul sintomo stipsi – F. Cavallari, G. Dodi 
Matrice interstiziale e idrocolonterapia – R. Barsi