L’importanza del supporto psicologico per gli adolescenti transgender

Per procedere con il trattamento di affermazione di genere, soprattutto durante l'adolescenza, la valutazione biopsicosociale prima e durante il percorso, è estremamente importante. Scopriamo di più.

Ragazza capelli corti
transgender e psicologi Foto Shutterstock | Sangiao Photography

Per procedere con il trattamento di affermazione di genere, soprattutto durante l’adolescenza, la valutazione biopsicosociale prima e durante il percorso, è estremamente importante.

Scopriamo in quali modi il supporto psicologico può aiutare chi inizia questo percorso.

Supporto psicologico per adolescenti transgender

disformia fisica
adolescenti transgender
Foto Shutterstock | Katya Rekina

I professionisti che si occupano di percorsi di affermazione di genere devono lavorare per facilitare l’esplorazione di espressione del genere in modo aperto e rispettoso, ascoltando attentamente la persona che si ha di fronte.

La valutazione biopsicosociale è  indispensabile perché permette di arrivare ad una decisione consapevole. In questo processo si lavora insieme alla famiglia, alla scuola.

Gli psicologi, durante questo percorso, hanno solo il compito di accompagnare l’adolescente e informarlo sui possibili effetti della terapia e sulle opzioni disponibili.

Il percorso psicologico può iniziare in qualsiasi momento e questo vale sia per l’adolescente che per la sua famiglia. La terapia ormonale si può iniziare dopo aver deciso un lavoro di team anche con l’endocrinologo.

Adolescenti e sofferenza per disforia corporea

Per tanti adolescenti la percezione di disforia corporea può essere molto dolorosa e impattante sulla sua vita e sulla sua psiche. L’obiettivo è quello di cercare l’equilibrio tra rischi e benefici e non lasciare mai sola la persona interessata.

Il lavoro da fare è di squadra: psicologi, famiglia, scuola, cerchia amicale.

Se, invece, non c’è accettazione e comprensione da parte della famiglia, purtroppo le esperienze possono essere più negative e l’adolescente potrebbe iniziare a soffrire di ansia e depressione.

Negli anni sono aumentati gli studi specifici sulla diversità di genere negli adolescenti, affinché si sentano accolti e non rifiutati. Ecco perché gli scienziati stanno dedicando attenzione alle varie dimensioni dell’identità sessuale, perché non tutti i casi vanno trattati allo stesso modo.

Di solito, il primo professionista che le persone transgender incontrano è uno psicologo o uno psichiatra. Questo non perché abbiano una malattia mentale, ma perché hanno bisogno di una figura del genere.

I colloqui psicologici sono indispensabili per capire meglio come ci si sente. Una persona transgender potrebbe avere bisogno di un supporto psicologico per affrontare situazioni delicate e anche per riflettere su quale percorso sia il migliore.

Ecco perché i colloqui psicologici consentono di acquisire consapevolezza e maturare decisioni consapevoli rispetto a percorsi individualizzati.

Ti potrebbe interessare