Spugna sotto la doccia, la usi anche tu? Fai (molta) attenzione: rischi e come scegliere quella giusta

spugna sotto doccia rischi
Cosa si rischia se si usa la spugna sotto la doccia (tantasalute.it)

Articolo aggiornato il 3 Gennaio 2024

La spugna è un elemento fondamentale nel quotidiano rituale di pulizia personale soprattutto quando si è sotto la doccia ma attenzione ai pericoli

La spugna sotto la doccia può essere un ottimo alleato per l’igiene personale, ma solo se utilizzata in modo corretto e igienico. Forse non tutti lo sanno, ma – se non usata e scelta correttamente – si potrebbe andare incontro a dei grossi rischi per la salute.

Fare attenzione all’uso di questo strumento e conoscere i rischi connessi all’utilizzo improprio o poco igienico, è molto importante. È estremamente indispensabile, infatti, scegliere la spugna giusta e imparare come pulirla e disinfettarla regolarmente per evitare il rischio di infezioni.

Come scegliere la spugna e come fare la manutenzione

La scelta della spugna adeguata può sembrare una decisione banale, ma in realtà è cruciale per garantire una pulizia efficace e sicura durante la doccia. Innanzitutto, è consigliabile optare per spugne realizzate con materiali naturali, come fibre vegetali o silice, che sono meno soggetti a trattenere batteri e funghi rispetto a quelle sintetiche.

come scegliere spugna giusta
Come scegliere la spugna giusta: le accortezze da seguire (tantasalute.it)

Inoltre, considera le tue esigenze personali. Alcune spugne sono progettate per esfoliare la pelle, mentre altre sono più morbide e delicate. Se hai una pelle sensibile, scegli una spugna con una consistenza più morbida per evitare irritazioni e arrossamenti.

L’utilizzo di una spugna non pulita o non disinfettata correttamente può portare a diversi rischi per la salute. La spugna umida e calda è un ambiente ideale per la proliferazione di batteri, funghi e altri microrganismi. Quando la spugna non viene pulita adeguatamente, questi microrganismi possono accumularsi e trasferirsi sulla pelle durante l’utilizzo successivo.

Tra i rischi più comuni vi sono infezioni fungine, come la tigna, e infezioni batteriche, come l’impetigine. Inoltre, alcuni microrganismi possono provocare irritazioni cutanee, prurito e secchezza. È anche importante notare che le persone con un sistema immunitario compromesso o ferite aperte sulla pelle sono particolarmente suscettibili alle infezioni.

Per prevenire il rischio di infezioni, è fondamentale pulire e disinfettare regolarmente gli accessori utilizzati per la pulizia personale. Dopo ogni utilizzo, risciacqua accuratamente la spugna con acqua calda per rimuovere eventuali residui di sapone e cellule morte della pelle. Successivamente, lasciala asciugare completamente in un luogo ben ventilato.

Alcuni suggerimenti per una pulizia e disinfezione più approfondite includono l’utilizzo di acqua e sapone antibatterico, l’immergere la spugna in una soluzione di acqua e aceto per alcuni minuti o il lavaggio in lavatrice a temperature elevate. Tieni presente che, indipendentemente dal metodo utilizzato, è importante farlo regolarmente per garantire un accessorio sempre pulito e sicuro da utilizzare.