Spopola il ‘tongue scraping’: irrinunciabile se si vuole fare la guerra ai batteri

cos'è tongue scraping
Come combattere i batteri con il tongue scraping (tantasalute.it)

Articolo aggiornato il 3 Gennaio 2024

Vuoi davvero dire ‘addio’ ai batteri? Allora devi assolutamente provare il ‘tongue scraping’: questa nuova moda sta spopolando sul web. 

I batteri sono pericolosi ma eliminarli del tutto adottando delle pratiche fai da te o basandosi su idee diffuse senza chiedere al medico, potrebbe rivelarsi controproducente.

La nuova pratica si chiama tongue scraping, è stata diffusa su TikTok ed è diventata virale in men che non si dica. Attualmente, infatti, sono davvero tantissime le persone che sono alla ‘disperata’ ricerca dello strumento da utilizzare.

Cos’è il tongue scraping per i batteri

Ne hanno parlato prima i personaggi famosi, poi la tendenza è diventata social e quindi è esplosa. Si tratta di una pratica per la pulizia della lingua, già in voga tantissimi anni fa, ma ritornata parecchio di moda in questi ultimi tempi.

benefici tongue scraping
Tutti i benefici del tongue scraping (tantasalute.it)

Il tongue scraping si esegue con un prodotto che può essere acquistato in plastica o silicone. E permette di rimuovere gli accumuli di batteri dalla lingua. L’obiettivo, come descritto, è rimuovere quella patina superficiale che si genera sulla stessa, riuscendo ad ottenere dei risultati più soddisfacenti di un semplice spazzolino oppure di un collutorio. Quindi bisogna acquistare lo scraper e passarlo ogni mattina, dopo aver lavato i denti, passare il filo interdentale e infine fare lo sciacquo con collutorio.

Questo raschiamento della lingua arriva dall’Ayurveda, la medicina indiana che prevede dei metodi naturali per liberarsi di elementi rischiosi per la salute. Lo strumento si trova facilmente anche a pochi euro. Ce ne sono di ogni tipo, ma quelli moderni hanno una forma triangolare. L’idea nasce dal fatto che la lingua è connessa ad altri organi di fondamentale importanza. E quindi pulirla, vuol dire rimuovere batteri e tossine che potrebbero finire in questi organi e causare problemi.

Sicuramente ogni parte del corpo è collegata ed è giusto capire che nella nostra bocca alberga ogni tipo di batterio causato anche da quello che mangiamo, dalle bevande e anche dagli oggetti con cui entriamo in contatto ogni giorno. Utilizzare però uno strumento che friziona la lingua non è sempre una buona idea se non si tratta di un’indicazione medica. Mentre la pulizia dei denti avviene in modo collaudato su una parte del corpo che è resistente e può subire lo sfregamento tranquillamente, per la lingua la situazione è diversa. La zona è morbida, ricca di terminazioni nervose, papille e ghiandole che rischiano facilmente di infiammarsi e ingrossarsi con questo continuo movimento.