Così la salute orale è legata all’insorgenza di malattie mentali, cardiache e metaboliche

Secondo un recente studio, la salute orale è strettamente legata al rischio di sviluppare alcuni disturbi come malattie mentali, cardiache e metaboliche.

Salute orale
Foto Unsplash | Vicky Hladynets

L’importanza della salute orale è decisamente nota da tempo, anche per il benessere dell’intero organismo. Ma è un nuovo studio a svelare il vero impatto che alcuni problemi gengivali hanno su corpo e mente. I ricercatori hanno infatti scoperto che i disturbi del cavo orale sono correlati ad un aumento del rischio di sviluppare particolari malattie, tra cui rientrano quelle mentali, cardiache e metaboliche.

Salute orale, la nuova scoperta

Prima o poi, tutti abbiamo sofferto di qualche problema a denti e gengive. Che si tratti di una piccola carie o di un disturbo più serio, tutto sembra incidere profondamente sulla salute generale dell’organismo. È tuttavia comunemente accettato che la parodontite sia una tra le malattie più gravi che colpiscono il cavo orale. Una ricerca condotta dagli esperti dell’Università di Birmingham (nel Regno Unito) ha evidenziato come questa patologia sia legata allo sviluppo di una serie di altri importanti problemi di salute.

Si tratta naturalmente di una scoperta importante. Soprattutto in considerazione del fatto che la parodontite affligge milioni di persone: il CDC (Centro di controllo delle malattie) statunitense ammette che circa il 47% degli over 30 ne soffra. Percentuale che aumenta notevolmente per chi ha invece un’età superiore ai 65 anni. Sebbene fosse già noto che una cattiva salute orale peggiorasse la qualità della vita, non si avevano ancora dati certi sul nesso tra disturbi parodontali e malattie croniche. Nesso che però è ora emerso.

Lo studio, pubblicato su BMJ Open, ha preso in considerazione quasi 64.500 adulti con problemi di salute delle gengive. Monitorando le loro condizioni per circa 3 anni e mezzo, gli scienziati hanno evidenziato un aumento del rischio di sviluppare disturbi mentali come ansia e depressione – ne è stato colpito il 37% dei partecipanti all’analisi. È possibile che ciò derivi dall’impatto psicosociale di sintomi quali alitosi e caduta dei denti.

Ma non è tutto qui. Il 33% dei soggetti analizzati nella ricerca ha sviluppato malattie autoimmuni come artrite reumatoide, psoriasi e diabete di tipo 1. Mentre il 18% delle persone ha avuto problemi cardiovascolari, il 26% ha riscontrato diabete di tipo 2 e il 7% altri disturbi metabolici. I meccanismi che si celano dietro queste correlazioni non sono ancora del tutto noti. Ma ne emerge l’importanza di una attenta salute orale per il benessere generale.