Quando un bimbo inizia ad avere coscienza? Prima o dopo la nascita? Tutta la verità

coscienza bambini scoperta
Quando nasce e come cresce la coscienza nei bambini (tantasalute.it)

Articolo aggiornato il 3 Luglio 2023

La coscienza nei bambini la si può “toccare con mano” pian piano che crescono. Eppure, resta un grande mistero.

Vi siete mai chiesti come facciamo a sapere se un bambino appena nato sia cosciente? Non c’è dubbio che il bambino sia sveglio. I suoi occhi sono spalancati, si contorce e fa smorfie e, cosa più importante, piange. Tutto ciò, però, non è la stessa cosa che essere coscienti, provare dolore, vedere rosso o annusare il latte della mamma.

Sebbene un neonato manchi di autoconsapevolezza, il bambino elabora stimoli visivi complessi e si occupa di suoni e immagini nel suo mondo, guardando preferenzialmente i volti. Il bambino vede solo chiazze, ma il circuito talamo-corticale di base necessario per supportare semplici percezioni visive e altre percezioni coscienti è presente.

Anche le capacità linguistiche nei bambini sono modellate dall’ambiente in cui crescono. L’esposizione ai suoni del linguaggio materno nei confini ovattati dell’utero consente al feto di raccogliere suoni e voci in modo che il neonato possa distinguere la voce di sua madre e persino la sua lingua dalle altre. Un comportamento più complesso è l’imitazione: se il papà tira fuori la lingua e la agita, il bambino mima il suo gesto combinando le informazioni visive con il feedback dei propri movimenti. È quindi probabile che il bambino abbia un livello base di coscienza non riflessiva e orientata al presente.

Quando nasce nei neonati e nei bambini

La coscienza richiede una sofisticata rete di componenti altamente interconnessi grazie alle cellule nervose. Il suo substrato fisico, il complesso talamo-corticale che fornisce alla coscienza il suo contenuto altamente elaborato, comincia ad essere presente tra la 24esima e la 28esima settimana di gestazione, anche se una linea di ricerca suggerisce che i feti di 35 settimane possiedono un certo livello di coscienza.

coscienza bimbi come nasce
Come e quando nasce la coscienza nei bimbi? (tantasalute.it)

Circa due mesi dopo la sincronia del ritmo elettroencefalografico, molti degli elementi del processo necessari per la coscienza sono pronti. A questo punto, i neonati pretermine possono sopravvivere al di fuori dell’utero con un’adeguata assistenza medica. E poiché è molto più facile osservare e interagire con un bambino nato prematuramente che con un feto della stessa età gestazionale nel grembo materno, il feto è spesso considerato come un bambino pretermine, come un neonato non ancora nato. In tutto ciò, sospeso in una caverna calda e buia, collegato alla placenta che pompa sangue, sostanze nutritive e ormoni nel suo corpo e cervello in crescita, il feto dorme.

Esperimenti invasivi su ratti e cuccioli di agnello mostrano che il feto del terzo trimestre è quasi sempre in uno dei due stati di sonno. Chiamati sonno attivo e sonno tranquillo, questi stati possono essere distinti utilizzando l’elettroencefalografia. Respirare, deglutire, leccare e muovere gli occhi ma nessun movimento del corpo nel sonno attivo; nessun respiro, nessun movimento degli occhi e attività muscolare tonica nel sonno tranquillo. Alla fine della gestazione il feto si trova in uno di questi due stati di sonno per il 95% del tempo, separati da brevi transizioni. Da tutte queste prove, i neonatologi hanno concluso che il feto dorme mentre il suo cervello matura.