Psoriasi alle unghie: foto, sintomi, cure e rimedi naturali

La psoriasi alle unghie di mani e piedi colpisce prevalentemente i giovani dai 20 ai 30 anni ma può anche manifestarsi nei neonati o nelle persone anziane in varie forme. È una malattia dai tratti molto caratteristici che di per sé è spesso un sintomo di uno stato di salute non ottimale. Tuttavia, esistono diversi rimedi, tra cui anche quelli naturali.

p

Articolo aggiornato il 14 Novembre 2023

Ecco foto, sintomi, cure e rimedi naturali della psoriasi alle unghie.
La psoriasi è una malattia dermatologica di tipo infiammatorio cronico, che può interessare tutto il corpo con insistenti stati dolorosi ed estetici. Quella alle unghie è molto più diffusa di quanto si pensi perchè può essere provocata da fattori autoimmunitari, genetici e ambientali. Colpisce chiunque, senza particolari correlazioni con il sesso o l’età. Le unghie delle mani e dei piedi sono frequentemente interessate dal disturbo, definito distrofia ungueale psoriasica, colpendo approssimativamente circa il 50% dei soggetti dalla psoriasi. Le cause alla base della psoriasi non sono ancora del tutto chiare, ma diversi possono essere i fattori scatenanti.

Cos’è la psoriasi alle unghie

La psoriasi è una malattia non trasmissibile, né infettiva o contagiosa, che si manifesta come un’infiammazione della pelle, solitamente di carattere cronico e recidivante. Può interessare una sola unghia o comparire contemporaneamente su tutte le unghie di mani e piedi. Generalmente, la malattia può insorgere a qualsiasi età, ma solitamente compare per la prima volta tra i 20 e i 30 anni, mentre è rara nei bambini. La psoriasi ungueale modifica e altera la struttura delle unghie, divenendo un grave problema estetico e, di conseguenza, incidendo negativamente sulla qualità della vita di chi ne soffre. Oltre alle unghie può colpire gomiti, ginocchia, la regione sacrale e il cuoio capelluto, e in certi casi può preannunciare lo sviluppo di malattie articolari.
Vista la recente correlazione tra pelle e cibo, anche la psoriasi alle unghie può beneficiare di una specifica alimentazione, per contrastare il problema.

Sintomi più comuni

La psoriasi alle unghie può dar luogo a diverse manifestazioni cliniche rendendo la struttura ungueale particolarmente fragile e permeabile ai diversi agenti esterni, tra cui, in primo luogo, ai batteri e allo sporco, che possono costituire causa di ulteriori conseguenze per la salute dell’organismo. Tra i principali sintomi della psoriasi alle unghie ritroviamo:

  • ispessimento della lamina ungueale di colore bianco-giallastro
  • onicolisi, o scollamento della lamina ungueale
  • lesioni di carattere micotico
  • pitting delle unghie, ovvero la comparsa di depressioni puntiformi
  • linee di Beau, cioè comparsa di solchi trasversali sulle unghie
  • ipercheratosi anche a livello sub-ungueale
  • comparsa delle macchie di Gottron, ossia chiazze simili a macchie d’olio che possono essere di colore giallo o di color salmone

Cause principali

Come per la psoriasi in generale, anche le cause responsabili della psoriasi delle unghie non sono ancora state individuate con esattezza, tuttavia è sicura l’origine polifattoriale. Nella presenza della psoriasi delle unghie c’è sicuramente l’implicazione di fattori genetici, immunitari e ambientali. Tra questi, le condizioni che possono stimolare lo sviluppo della malattia, sono:

  • stress psicologico
  • traumi fisici
  • infezioni di vario tipo, spesso di streptococco
  • assunzione di particolari farmaci
  • obesità
  • cambiamenti di stagione
  • xerosi
  • abuso di alcol

Cure e trattamenti

La cura rivolta alla psoriasi delle unghie di mani e piedi si basa sulla gravità della patologia e sul tipo di manifestazione. Pertanto, a ciascun paziente con psoriasi verranno prescritti specifici rimedi, anche naturali. Nei casi lievi, solitamente la psoriasi delle unghie viene trattata a livello topico attraverso la somministrazione di farmaci contenenti principi attivi quali l’urea, l’acido salicilico, i retinoidi, i corticosteroidi, la vitamina D e i suoi derivati. Invece, per il trattamento delle forme più gravi di psoriasi delle unghie o in concomitanza con altre forme di psoriasi, il medico prescriverà farmaci immunosoppressori e la somministrazione di farmaci biologici di nuova generazione, prodotti a partire da proteine.

Psoriasi e ricostruzione delle unghie

In presenza della psoriasi delle unghie è possibile la ricostruzione dell’unghia, quando questa è gravemente danneggiata. È importante prima di tutto sottolineare che questa pratica non avviene normalmente dall’estetista, ma in un centro specializzato nei problemi delle unghie. Infatti, la ricostruzione delle unghie viene eseguita con delle particolari resine liquide solidificate con i raggi ultravioletti, dopo che il problema è stato definitivamente trattato. Infatti, prima di allora è severamente sconsigliato cercare di nascondere la psoriasi delle unghie con i tradizionali smalti o quello semipermanente.

Rimedi naturali

Nel caso la psoriasi delle unghie sia di natura lieve è possibile curarla con i rimedi naturali, per migliorare nel contempo l’aspetto estetico delle unghie. In realtà, non esistono vere e proprie cure per la malattia, ma è possibile limitare i sintomi della psoriasi con una serie di rimedi lenitivi applicati localmente come:

Inoltre, è possibile migliorare il problema con l’uso di sostanze cheratolitiche, che hanno eliminare gli ispessimenti dell’unghia. Uno di questi prodotti è lo smalto all’urea per psoriasi, un prodotto utile per rigenerare la superficie ungueale e per renderla morbida e meno reattiva. Un altro farmaco cheratolico è l’acido salicilico, particolarmente indicato per le forme aggressive di psoriasi, da utilizzare sempre in associazione a prodotti emollienti.

Psoriasi artropatica

L’artrite psoriasica è una malattia articolare caratterizzata sia da psoriasi che da un’aggressiva forma di artrite infiammatoria. Viene considerata una malattia autoimmune che colpisce circa il 15% delle persone con psoriasi di entrambi i sessi, tuttavia nei maschi questa particolare forma di psoriasi affligge la colonna vertebrale, mentre le donne sono maggiormente soggette alla forma che colpisce diverse articolazioni su entrambi i lati del corpo. I sintomi meno gravi riguardano alcune anomalie nelle unghie insieme a rigidità e dolori articolari, ma possono presto evolvere in vere e proprie gravi deformità di mani e piedi.

Prevenzione e consigli

Per prevenire e contrastare la psoriasi delle unghie devono essere presi in seria considerazione alcuni fattori importanti per la salute, il benessere e la qualità della vita di chi soffre di psoriasi, come ad esempio seguire una sana alimentazione per combattere la psoriasi ungueale apportando i giusti elementi nutritivi. Tra questi le principali buone abitudini da seguire sono:

  • moderare l’esposizione al sole
  • usare creme idratanti ed emollienti adeguate
  • combattere lo stress
  • dormire almeno 8 ore a notte
  • smettere di fumare
  • moderare l’assunzione di bevande alcoliche
  • seguire una sana alimentazione
Macchioline bianche sulle unghie: perché compaiono?
La leuconichia può comparire a causa di patologie della pelle – tantasalute.it

Il problema ungueale

La psoriasi delle unghie di solito si sviluppa molti anni dopo l’inizio della psoriasi e può manifestarsi anche in assenza di segni cutanei. È essenziale esaminare attentamente le unghie delle mani e dei piedi se si è affetti da psoriasi, in quanto potrebbero presentarsi segni quali:

  1. Piccole depressioni sulle unghie, note come “fosse delle unghie”.
  2. Alterazioni del colore, come bianco, giallo o marrone.
  3. Fragilità e sfaldamento delle unghie.
  4. Separazione dell’unghia dal letto ungueale.
  5. Accumulo di materiale sotto l’unghia.
  6. Presenza di sangue sotto l’unghia.

Se si notano uno qualsiasi di questi segni o altri problemi alle unghie, è consigliabile informare il dermatologo. Un intervento tempestivo può contribuire a gestire la psoriasi delle unghie, riducendo il dolore e altri sintomi. Senza trattamento, questa condizione può peggiorare, causando disagio e dolore durante le attività quotidiane. È importante sottolineare che le modifiche alle unghie potrebbero indicare anche la presenza di artrite psoriasica, un tipo di artrite associato alla psoriasi. Programmare regolarmente appuntamenti dermatologici può favorire una diagnosi precoce della psoriasi delle unghie e dell’artrite psoriasica, permettendo un intervento tempestivo che contribuisce a mitigare gli impatti di queste condizioni sulla qualità della vita.

Psoriasi cura metodi
Psoriasi, i rimedi naturali per tenerne sotto controllo gli effetti (TantaSalute.it)

Esistono diversi approcci per il trattamento della psoriasi delle unghie, e il tuo piano di cura potrebbe includere uno o più dei seguenti elementi. L’applicazione di trattamenti direttamente sulle unghie può essere efficace in caso di psoriasi delle unghie lieve, in fase iniziale o che coinvolga solo alcune unghie.

Dal momento che le unghie crescono lentamente, questi trattamenti dovrebbero essere applicati regolarmente per almeno sei mesi, generalmente una o due volte al giorno. Vista la persistenza della psoriasi ungueale, potrebbe essere necessario combinare due trattamenti per ottenere una risposta ottimale. Ecco alcuni degli elementi inclusi nei trattamenti da applicare alle unghie:

  1. Corticosteroidi forti o molto forti: possono essere efficaci per trattare la maggior parte dei segni e dei sintomi della psoriasi ungueale. Il loro utilizzo è generalmente sicuro una o due volte al giorno, seguendo le indicazioni del dermatologo.
  2. Calcipotriolo: derivato dalla vitamina D, utile nel trattare l’accumulo sotto le unghie.
  3. Tazarotene: derivato dalla vitamina A, indicato per la vaiolatura, la separazione dell’unghia o lo scolorimento. L’applicazione deve seguire le indicazioni del dermatologo per evitare irritazioni cutanee.

Se i trattamenti non funzionano

In caso di difficoltà nell’applicazione o mancato successo dei trattamenti, è fondamentale informare il dermatologo, che potrebbe proporre alternative. Il piano di trattamento potrebbe subire modifiche, comprendendo:

  1. Iniezioni di corticosteroidi o altri farmaci per la psoriasi: efficaci nel trattare vari sintomi quali accumulo sotto le unghie, creste, ispessimento e separazione.
  2. Trattamenti laser: sebbene studiati, richiedono ulteriori ricerche prima di essere ampiamente raccomandati.
  3. Trattamenti che coinvolgono l’intero corpo: in caso di psoriasi grave, possono essere prescritti farmaci per trattare sia la pelle che le unghie, richiedendo diversi mesi prima di evidenziare miglioramenti.

Farmaci come biologici, metotrexato, acitretina, ciclosporina, e apremilast possono essere prescritti in caso di psoriasi che coinvolge sia la pelle che le unghie. L’approccio terapeutico terrà conto dell’infezione delle unghie, se presente, con eventuali procedure diagnostiche e cure necessarie. Il tuo dermatologo monitorerà attentamente lo stato delle tue unghie ad ogni appuntamento, intervenendo in caso di segni di possibile infezione. Per garantire il successo del trattamento, è fondamentale seguire le indicazioni del dermatologo e adottare una corretta cura delle unghie. La perseveranza è essenziale, e alcuni pazienti potrebbero dover sperimentare diversi trattamenti prima di individuare quello più efficace. Ecco alcuni consigli generali per la cura delle unghie, sia per le mani che per i piedi:

  1. Mantenere le unghie corte: Taglia le unghie fino al punto in cui sono saldamente attaccate e limale delicatamente con una lima.
  2. Proteggere le unghie dai danni: Indossa guanti ogni volta che svolgi attività che potrebbero danneggiare le unghie, contribuendo così a prevenire problemi futuri.
  3. Evitare l’uso di oggetti appuntiti per la pulizia: Non pulire i detriti sotto l’unghia con oggetti appuntiti o spazzolini, poiché ciò potrebbe aumentare il rischio di onicolisi. Puoi rimuovere delicatamente i detriti immergendo le unghie in acqua tiepida e sapone.
  4. Idratare le unghie e le cuticole: Applica creme idratanti sulle unghie e sulle cuticole o immergile in oli emollienti per mantenerle idratate.
  5. Cura delle unghie dei piedi: Ammolla le unghie dei piedi in una ciotola o in un bagno di acqua tiepida per almeno 10 minuti prima di limare delicatamente le parti ispessite con una tavoletta smerigliata. Usa forbici affilate per tagliare piccoli pezzi di unghie dei piedi. Taglia le unghie diritte per evitare il rischio di incarnirsi.
  6. Scarpe comode: Indossa sempre scarpe comode che lascino spazio sufficiente alle dita dei piedi. Il corretto dimensionamento delle scarpe è essenziale per prevenire l’attrito che potrebbe causare ispessimento delle unghie dei piedi. Potrebbe essere utile considerare l’acquisto di scarpe di una taglia in più rispetto a quella normale.

Se le tue unghie sono colpite dalla psoriasi, potresti sperimentare dolore nella mano interessata e una limitazione della destrezza delle dita. Per le unghie dei piedi colpite, potrebbe essere utile consultare un pedicure, che potrebbe rimuovere l’eccesso di ispessimento delle unghie per ridurre la pressione durante l’uso delle scarpe, contribuendo a migliorare il dolore e la mobilità. L’utilizzo di calzature speciali potrebbe altresì essere benefico; puoi trovare diverse opzioni online o ottenere consigli da un pedicure o da un podologo.

La psoriasi delle unghie può influire anche sull’aspetto estetico, causando distorsioni che alcune persone trovano imbarazzanti. Lo smalto per unghie può essere un’opzione per mascherare parte del danno. L’applicazione di un buon indurente per unghie o l’uso di unghie artificiali, soprattutto se le unghie sono in gran parte intatte, può migliorarne l’aspetto e fornire una protezione aggiuntiva. Tuttavia, è importante informare il manicure della presenza di psoriasi, in quanto alcune persone possono essere sensibili alle sostanze chimiche presenti nella colla utilizzata per applicare le unghie artificiali.

Inoltre, in caso di onicolisi, è consigliabile mantenere tutte le unghie corte, comprese quelle in gel. L’allungamento delle unghie tramite gel o altre forme di unghie artificiali potrebbe aggravare la psoriasi del letto ungueale e aumentare il rischio di onicolisi.

Bambino che gioca con la madre – Sarah Chai – Pexels.com

La patologia colpisce sia mani che piedi

La psoriasi può interessare sia le unghie delle mani che quelle dei piedi, con la metà delle persone affette da psoriasi che presenta qualche forma di coinvolgimento delle unghie. Il rischio di coinvolgimento delle unghie aumenta nei soggetti con artrite psoriasica, con stime che indicano che fino a 4 persone su 5 con questa condizione possono manifestare cambiamenti alle unghie. Per ragioni ancora sconosciute, le unghie delle mani sono più frequentemente coinvolte rispetto a quelle dei piedi. Mentre per molte persone la psoriasi ungueale è lieve e causa pochi disturbi, per alcune può rappresentare una sfida significativa.

Le unghie costituiscono una parte della pelle, e quindi non sorprende che una malattia della pelle come la psoriasi possa colpirle. Tuttavia, non è chiaro perché alcune persone sviluppino la psoriasi ungueale mentre altre no. Le unghie crescono dalla radice, situata appena sotto la cuticola. Nelle persone con psoriasi ungueale, il coinvolgimento della radice dell’unghia può causare vaiolature e increspature delle unghie. Condizioni come l’onicolisi, l’ipercheratosi subungueale e le emorragie da scheggia sono tutte conseguenze della malattia del letto ungueale, che saranno approfondite nella sezione successiva.

L’unghia, costituita da pelle modificata, una volta cresciuta, può essere alterata solo attraverso limatura o ritaglio. I trattamenti sono solitamente mirati al letto ungueale che supporta l’unghia o alle pieghe ungueali che si piegano intorno ai bordi. Lenire questi tessuti può favorire una crescita ungueale migliore con meno manifestazioni della psoriasi. È interessante notare che la gravità del coinvolgimento delle unghie non necessariamente si correla con la gravità della psoriasi in altre parti del corpo. Anche se il coinvolgimento delle unghie può causare problemi nelle articolazioni vicine dei dita delle mani o dei piedi, in rare occasioni le unghie possono essere l’unica area colpita. Tuttavia, più spesso, se le unghie sono coinvolte, ci saranno aree di psoriasi in altre parti del corpo. Inoltre, è possibile sviluppare gravi alterazioni delle unghie anche con una psoriasi generale relativamente lieve.