Prurito anale: cause e rimedi da adottare

Il prurito anale può avere diverse cause

Prurito anale: cause e rimedi da adottare

I rimedi per il prurito anale

Vari sono i rimedi per il prurito anale che possono essere messi in atto. È meglio ad esempio scegliere con cura la carta igienica da utilizzare: dovrebbe essere morbida, né colorata né profumata. Infatti i coloranti o i profumi possono far peggiorare il prurito all’ano.
Teniamo presente inoltre che anche il sudore può accentuare il bruciore anale, per cui, dopo aver svolto un’attività sportiva, è bene lavare con accuratezza la zona anale, preferendo un detergente a ph fisiologico.
Inoltre è importante indossare bianchiera di cotone, scegliendo quella con gli elastici morbidi.
Da tenere presente anche la possibilità di regolarizzare la frequenza di evacuazione. Spesso chi soffre di diarrea cronica lamenta prurito anale. Allo stesso modo il prurito intimo interessa anche coloro che sono affetti da stipsi: le feci dure possono lesionare l’orifizio anale, provocando ragadi anali, con conseguente prurito.
Inoltre va ricordato che la zona anale deve essere lavata con acqua fresca ma non gelida: il freddo infatti può esercitare un blando effetto analgesico, ma l’acqua troppo fredda può irritare.

Continua a leggere
Continua a leggere