Proteine in polvere, a cosa servono e quali sono le migliori in commercio

Proteine in polvere, a cosa servono - tantasalute.it
Proteine in polvere, a cosa servono – tantasalute.it

Articolo aggiornato il 3 Gennaio 2024

Ormai conosciamo tutti le proteine in polvere: chi non ha mai avuto un personal trainer che gliel’abbia consigliate, o un amico appassionato di fitness che ne fa uso? In questo articolo andremo ad esplorare il mondo di queste particolari proteine, rivelandone segreti e caratteristiche.

Proteine in polvere, a cosa servono e quali sono le migliori in commercio
  1. I tipi di proteina in polvere
  2. Quali sono le proteine migliori?

Partiamo con il dire che le proteine sono fondamentali per il corretto funzionamento del nostro organismo, e rappresentano uno dei tre principali macronutrienti di cui abbiamo bisogno per garantire la nostra sopravvivenza. Le proteine naturali si trovano in moltissimi alimenti, tra cui soprattutto latte, uova, tofu e piselli. Insomma, li mangiamo un po’ tutti naturalmente! Molti sportivi, tuttavia, le assimilano tramite le proteine in polvere , le quali rappresentano un’alternativa comoda e super concentrata di aggiungere proteine alla propria dieta.

Questi integratori proteici sono disponibili in diverse fasce di prezzo, offrendo opzioni adatte a diverse esigenze dietetiche (ed economiche). Un apporto costante di proteine in polvere può contribuire a migliorare le prestazioni fisiche, aumentare la massa muscolare, favorire la perdita di peso o semplicemente integrare l’apporto proteico giornaliero.

proteine in polvere - tantasalute.it
proteine in polvere – tantasalute.it

I tipi di proteina in polvere

Le proteine del siero di latte sono estratte dal latte e contengono tutti gli aminoacidi essenziali. Solitamente vengono digerite rapidamente e si mescolano facilmente con vari liquidi. D’altra parte, la caseina è un’altra proteina derivante dal latte vaccino che contiene tutti gli aminoacidi essenziali ma viene assorbita più lentamente rispetto alle proteine del siero di latte. Questa caratteristica può essere vantaggiosa per coloro che desiderano sentirsi sazi per un periodo prolungato dopo aver consumato proteine in polvere. Tuttavia, è importante evitare la forma in polvere se si è allergici alla caseina. La polvere proteica dell’albume è prodotta rimuovendo i tuorli dalle uova, quindi disidratando e pastorizzando gli albumi. Le proteine dell’albume sono considerate di alta qualità e altamente digeribili, fornendo tutti gli aminoacidi essenziali. Infine, la polvere proteica di soia è estratta dalla modesta soia ed è una popolare scelta proteica adatta ai vegani, completa e versatile.

L’assunzione giornaliera di proteine in polvere è una pratica comune per molte persone, dalle persone impegnate che preferiscono frullati proteici per soddisfare i loro fabbisogni giornalieri, ai bodybuilder che necessitano di un apporto extra di proteine per il loro regime di allenamento. L’integrazione con questa polvere può essere benefica in molteplici modi, ma è importante considerare alcuni aspetti. Prima di tutto, è essenziale valutare se gli ingredienti presenti nella proteina in polvere sono adatti alle tue esigenze. Alcune polveri possono contenere zuccheri aggiunti, riempitivi, allergeni o soluzioni a base di erbe che potrebbero non essere adatte a tutti.

Inoltre, è importante selezionare attentamente il tipo di proteina in polvere in base alle tue preferenze e necessità. Ad esempio, chi segue uno stile di vita vegano dovrebbe optare per una proteina a base di piselli, canapa o altre fonti proteiche vegetali. Per coloro che cercano una proteina completa con tutti gli aminoacidi essenziali, è fondamentale scegliere opzioni che soddisfino questo requisito, come alcune proteine vegetali fortificate o proteine del siero di latte.

Quali sono le proteine migliori?

Esattamente, non esiste una proteina in polvere “migliore” in assoluto. La scelta dipende dalle esigenze individuali, obiettivi di salute e preferenze personali. È importante considerare fattori come il tipo di proteina (siero, caseina, vegetale, etc.), la qualità degli ingredienti, l’assenza di allergeni e altri aspetti nutrizionali. La quantità di proteine necessaria varia da persona a persona in base all’età, al sesso, all’attività fisica e agli obiettivi. Collaborare con un professionista come un dietista registrato può aiutare a determinare l’apporto proteico adeguato per il tuo caso specifico. L’uso di proteine in polvere può essere parte di una dieta sana ed equilibrata, ma è fondamentale non esagerare con le dosi e scegliere prodotti di alta qualità. Chi ha problemi renali o allergie deve fare particolare attenzione e consultare un medico o un dietista prima di introdurre proteine in polvere nella propria dieta.

Assolutamente, le proteine in polvere possono essere un valido aiuto per chi ha difficoltà a raggiungere l’apporto proteico adeguato attraverso la sola alimentazione. Sono comode, versatili e possono essere integrate in moltissime ricette. L’importante è fare attenzione alle dosi e alle qualità delle proteine in polvere scelte. Optare per marchi affidabili e certificati da terze parti garantisce la qualità del prodotto. Integrare le proteine in polvere in pasti equilibrati e variati contribuirà a migliorare l’apporto proteico e a supportare il raggiungimento degli obiettivi nutrizionali personali.

proteine in polvere alla vaniglia - tantasalute.it
proteine in polvere alla vaniglia – tantasalute.it

Gli esperti consigliano agli adulti di cercare di includere, nella loro dieta quotidiana, un’adeguata quantità di proteine, solitamente almeno un grammo per chilogrammo di peso corporeo al giorno. Questo apporto è cruciale per evitare la perdita muscolare, specialmente considerando il rischio di sarcopenia legato all’invecchiamento. Uno studio ha anche suggerito che mantenere questa quantità può contribuire positivamente al controllo dell’appetito, alla sensazione di sazietà e alla gestione del peso. Le proteine sono fondamentali in quanto si decompongono in amminoacidi, contribuendo alla crescita e alla riparazione del corpo. Infatti, i nostri capelli, la pelle e i muscoli sono tutti composti da proteine derivanti da ciò che mangiamo. Mentre le fonti proteiche animali sono comuni, esistono anche opzioni vegetali come soia, quinoa e Quorn, che forniscono tutti gli aminoacidi essenziali necessari per mantenere uno stato di salute ottimale.

Integratori proteici, in passato riservati principalmente ai bodybuilder, oggi godono di grande popolarità e vengono utilizzati da una vasta gamma di persone, indipendentemente dall’età, dal sesso e dal tipo di corpo. Gli shakes proteici sono diventati comuni sia dentro che fuori dalla palestra. Una volta stabilito se un integratore proteico è adatto al tuo stile di vita, esplora le migliori opzioni disponibili sul mercato. Tra le proteine di maggior successo sul mercato, abbiamo quelle della linea MyProtein.

Per molti quello della linea MyProtein è il miglior frullato proteico in assoluto, in base ai dati nutrizionali e al gusto, è:

  • Grammi di proteine per porzione: 21 g per porzione da 25 g
  • Calorie per porzione: 103 kcal
  • Tipo di proteina: concentrato di proteine del siero di latte
  • Grassi per porzione: 1,9 g (1,3 g di grassi saturi)
  • Carboidrati per porzione: 1 g (1 g di zucchero)

L’elenco degli ingredienti è breve e rassicurante, e la polvere è adatta anche ai vegetariani. È disponibile in più di 40 gusti diversi, offrendo una vasta scelta agli utenti. Nel test, il gusto al brownie al cioccolato è risultato particolarmente apprezzato, con una consistenza simile a un frappè ideale per chi ama i frullati più densi. Il sapore era simile a un delizioso brownie appena sfornato con un ricco retrogusto di cioccolato al latte, risultando facile da bere e molto saziante. Con 40 porzioni per confezione da 1 kg, offre un buon rapporto qualità-prezzo a circa 90 cent per misurino.