Prosciutto di San Daniele: il segreto per una dieta gustosa e salutare

Il Prosciutto di San Daniele rappresenta una delle eccellenze italiane: ecco le sue qualità, le caratteristiche e come abbinarlo agli altri alimenti per una dieta salutare ed equilibrata

Prosciutto di San Daniele
Negli ultimi anni si è diffusa sempre più la tendenza ad occuparsi della propria salute a 360° e si è sviluppata una forte attenzione nei confronti del benessere dell’organismo e delle diverse abitudini quotidiane che aiutano a mantenerlo o ritrovarlo. In quest’ottica, diventa per esempio importante fare regolare attività fisica e adottare un’alimentazione sana ed equilibrata, che eviti gli eccessi in ogni senso e che riesca ad apportare tutte le sostanze nutritive indispensabili al corpo per funzionare correttamente.
Nello stesso tempo, il cibo deve mantenere una dimensione di piacere e sperimentazione, che insieme al nutrimento ci regali buon umore e senso di convivialità, proprio per stare bene sia nel corpo che nello spirito.
Unire gli aspetti legati alla salute con la soddisfazione del palato può sembrare un’impresa impossibile; in realtà è più semplice del previsto se ci lasciamo guidare da pochi, semplici principi e da un po’ di creatività.
Alimenti buoni e sani non mancano nel nostro Paese, sia per quanto riguarda le materie prime che i prodotti lavorati, grazie alla forte tradizione alimentare che caratterizza il territorio.
Verdure e frutta, carne, pesce e legumi non possono mancare sulla nostra tavola e, se scelti con attenzione e cucinati in maniera appropriata, permettono di elaborare una dieta gustosa, completa e salutare senza troppe difficoltà. L’importante è dare importanza alla stagionalità dei prodotti per attingere ad alimenti freschi e ricchi di sapore, e verificare provenienza ed eventuali metodi di produzione.
Un esempio molto chiaro di eccellenza alimentare tipica italiana è il Prosciutto di San Daniele, che ben rappresenta l’equilibrio fra bontà, con il suo gusto unico famoso in tutto il mondo, e salute, considerando l’alto livello nutritivo che lo caratterizza, fra proteine nobili, vitamine, sali minerali e la necessaria dose di grassi saturi ed insaturi.
Per capire l’effettiva qualità di un prodotto, oltre alla sua composizione è fondamentale indagare sui processi di lavorazione, che in caso di questo prosciutto sono artigianali e tradizionali, tramandati di generazione in generazione da mastri prosciuttai che prestano attenzione ad ogni dettaglio.
Per ottenere il sapore bilanciato del Prosciutto di San Daniele servono solo 3 ingredienti: cosce di carne suina selezionata, sale marino e microclima specifico di San Daniele del Friuli. Il legame con il territorio è infatti un elemento integrante all’interno della sua realizzazione, ed è proprio la particolare brezza e l’umidità locale ad influenzare in larga parte il risultato finale.
Alti standard di sicurezza e marchio DOP garantiscono di poter assaporare questo alimento in tutta tranquillità e di inserirlo nella propria dieta come prezioso valore aggiunto, da consumare da solo o anche come sfizioso ingrediente di ricette originali e gustose.

Insieme a caserecce integrali, zucchine ed asparagi dà vita per esempio ad un piatto ricco e sano, oppure può essere inserito in una bowl di riso con verdure, l’ideale per un pasto estivo all’insegna della leggerezza e del sapore.

Continua a leggere
Continua a leggere
Le possibilità sono tante e serve solo un po’ di fantasia per creare pietanze allegre e dagli elevati valori nutritivi, sfruttando al meglio la versatilità e il carattere di un prodotto tutto italiano