Articolo aggiornato il 29 Aprile 2024

Non riuscire a dormire è un problema molto comune che però può essere risolto molto facilmente: ecco la soluzione che cercavi.

L’insonnia è un disturbo del sonno che implica una scarsa se non pessima qualità del sonno, o che ne definisce addirittura la totale assenza.

Si può parlare di disturbo del sonno sia quando si ha difficoltà ad addormentarsi sia quando ci si sveglia più e più volte durante la notte. L’insonnia è un problema che deve essere curato poiché può comportare diverse conseguenze negative. Si stima che circa il 40 % degli adulti abbia difficoltà occasionali durante il riposo notturno.

Perché dormire bene è fondamentale

Riuscire a riposare la giusta quantità di ore in modo continuativo è un aspetto da non dover sottovalutare nella propria quotidianità. Dormire poco e male non solo fa alzare distrutti alla mattina, precludendo la possibilità di poter trascorrere una giornata pieni di energie e nel modo più sereno possibile. Gli squilibri del sonno comportano un’alterazione significativa del normale ritmo sonno – veglia, rendendo più nervosi, scompensando le attività ormonali e facendo aumentare l’insorgenza di disturbi mentali.

come risolvere insonnia
Come risolvere definitivamente i problemi di insonnia (tantasalute.it)

Quando non si riesce a dormire in maniera adeguata si possono adottare diverse soluzioni per cercare di porre rimedio, come per esempio acquistare delle caramelle alla melatonina che dovrebbe conciliare il sonno. Oppure, nei casi più gravi, rivolgersi a un medico o a uno psicoterapeuta.

Se non si è in uno stato di insonnia cronica, ma negli ultimi giorni semplicemente non si riesce a prendere sonno come prima, prima di rivolgersi a un professionista si può cercare di affrontare il problema autonomamente.

La posizione in cui si dorme non deve essere solo quella in cui sia più comodi, ma anche quella dalla quale si possono trarre i maggiori benefici. Quindi a volte, come nel caso dell’insonnia, si può dover scendere a dei compromessi. Il lato migliore su cui dormire sembra essere il fianco sinistro. Stare girati in questa posizione, infatti, apporta diversi benefici al corpo. Permette di migliorare il drenaggio linfatico e la circolazione, ma consente di migliorare la digestione e di alleviare il bruciore dello stomaco. Aiuta inoltre a ridurre il russare e per le donne in gravidanza dona maggiore comfort.

Fare un tentativo non costa niente. Per iniziare a dormire sul fianco sinistro, se si è abituati a stare in altre posizioni, basta davvero poco. Nel caso in cui non funzionasse bisogna loro rivolgersi necessariamente a un medico.