Porro: proprietà, benefici e controindicazioni

Il porro è un alimento dal sapore delicato, che si utilizza in cucina per la preparazione di diverse pietanze. Non tutti sanno che questo ortaggio vanta delle proprietà da non sottovalutare, ma quali benefici apporta alla salute? Nell'articolo che segue scopriamo le sue proprietà curative e le controindicazioni.

da , il

    Porro: proprietà, benefici e controindicazioni

    Il porro è una verdura ricca di proprietà e benefici per la salute, che non ha controindicazioni a meno che non si abbia un’intolleranza specifica. Questo ortaggio appartiene alla stessa famiglia dell’aglio e della cipolla e si utilizza principalmente in cucina per la preparazione di piatti a base di carne o pesce, primi piatti e torte salate. Il porro si inserisce bene anche una dieta ipocalorica, in quanto conta pochissime calorie. Rispetto all’aglio e la cipolla, ha un sapore più delicato e meno pungente, ma anch’esso vanta delle proprietà benefiche e curative da non sottovalutare affatto. Analizziamo quindi le proprietà benefiche e i valori nutrizionali di questo alimento.

    Valori nutrizionali

    Sostanze nutritiveQuantità per 100 grammi di prodotto
    Acqua83 g
    Carboidrati (zuccheri)3,9 g
    Grassi0,3 g
    Proteine1,5 g
    Fibre1,8 g
    Ferro2,1 mg
    Sodio20 mg
    Potassio180 mg
    Calcio59 mg
    Fosforo35 mg
    Magnesio 28 mg
    Vitamina A1667 IU
    Vitamina C12 mg
    Vitamina K47 mg
    Vitamina E0,9 mg

    Il porro è composto per l’83% di acqua e per la parte restante troviamo in ordine zuccheri, fibre vegetali, proteine e grassi, l’abbondante presenza di acqua e le fibre vegetali aiutano l’intestino a lavorare correttamente e favoriscono l’espulsione dei liquidi in eccesso.

    E’ ricco di sali minerali come ferro, sodio, potassio, magnesio, calcio e fosforo, importanti per la rimineralizzazione dell’organismo e troviamo la presenza di vitamina A, vitamina C, vitamina E, vitamina K, che contribuiscono al benessere di corpo e mente; contiene anche una buona quantità di beta-carotene, luteina e zeaxantina, degli antiossidanti che proteggono le cellule dall’invecchiamento precoce.

    Inoltre troviamo anche amminoacidi importanti come acido aspartico, acido glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, leucina, fenilalanina, istidina, isoleucina, lisina, prolina, metionina, serina, tirosina, triptofano, valina e treonina.

    Calorie del porro

    Il porro conta solamente 61 kcal. per 100gr e questo lo rende un alimento perfetto da inserire in una dieta ipocalorica, per favorire la perdita di peso o semplicemente per mantenersi in forma preferendolo ad altri alimenti.

    Benefici del porro

    Questo vegetale, grazie alle sue preziose proprietà nutrizionali, vanta diversi benefici per la salute da non trascurare. Le caratteristiche di questo ortaggio erano ben note già dai tempi degli Antichi Romani e dal popolo egizio, i quali ritenevano che avesse un effetto benefico sulla gola e curasse l’insonnia. Per godere appieno delle sue proprietà è meglio consumarlo crudo invece che cotto.

    Proprietà dimagranti

    Il porro è un alimento che contiene pochissime calorie e, grazie alle fibre presenti, esercita un effetto saziante contrastando la sensazione di fame nervosa. Inoltre, l’alta quantità di fibre vegetali apporta benefici in caso di obesità patologica, favorisce la corretta digestione e aiuta a depurare l’intestino.

    Proprietà antibiotiche

    E’ un efficace antibiotico naturale: questa proprietà curativa, presente anche nell’aglio, è dovuta dall’allicina, una sostanza chimica che esercita un’azione benefica anche in caso di dolori provocati da reumatismi e artrite. Grazie a questa proprietà, è ottimo da consumare in caso di malanni di stagione, come raffreddore o influenza, infezioni e anche in presenza di parassiti intestinali.

    Proprietà lassative e diuretiche

    Il porro e i suoi germogli hanno marcate proprietà diuretiche e lievemente lassative, merito dell’elevata quantità di acqua e di fibre vegetali. Per questo è particolarmente indicato nei soggetti che soffrono di infezioni alle vie urinarie; perfetto anche in caso di intestino pigro, per contrastare la stitichezza e prevenire la formazione di emorroidi.

    Proprietà depurative

    E’ ricchissimo di potassio e contiene poco sodio, queste due caratteristiche stimolano la secrezione dei liquidi corporei e favoriscono l’espulsione delle sostanze tossiche presenti nel nostro corpo, attraverso i reni, depurando e disintossicando tutto l’organismo.

    Proprietà per i reni

    L’abbondanza di acqua e sali minerali, rende il porro un perfetto alimento per disintossicare e detossinare i reni e proprio grazie a queste proprietà viene consigliato alle persone che soffrono di patologie renali come la formazione di calcoli e l’insufficienza renale acuta o cronica.

    Proprietà carminative

    Il porro ha marcate proprietà carminative grazie alle sue sostanze nutritive, che in poche parole inibiscono la formazione di gas intestinali prevenendo il meteorismo e l’aerofagia. In questo modo riduce anche il gonfiore addominale grazie agli oli essenziali presenti.

    Proprietà digestive

    A differenza dei suoi “cugini” aglio e cipolla, il porro non solo è un alimento facilmente digeribile, ma ha anche spiccate proprietà digestive. Sempre grazie agli oli essenziali che stimolano la produzione di succhi gastrici, questo ortaggio esercita una forte azione digestiva soprattutto se consumato previa cottura.

    Proprietà antiaging

    Il porro contiene una buona quantità di vitamina E e beta-carotene. Queste due sostanze chimiche mantengono la pelle giovane, elastica ed in salute grazie all’effetto antiossidante, che inibisce la formazione dei radicali liberi e ritarda il processo di invecchiamento cellulare.

    Proprietà anti-colesterolo

    Le sostanze nutritive del porro si rilevano utili contro il colesterolo alto, in quanto contribuiscono a regolarizzare gli zuccheri nel sangue, abbassando così il livello del colesterolo cattivo e l’insorgenza di ipercolesterolomia.

    Proprietà per il cuore

    L’allicina, sostanza che conferisce il sapore pungente in aglio e cipolla, protegge la salute dei vasi sanguigni mantenendoli più elastici, prevenendo così le patologie legati al sistema cardiocircolatorio come ictus, infarto e aneurisma.

    Proprietà per la pressione

    Consumare regolarmente il porro, aiuta ad abbassare la pressione sanguigna prevenendo l’ipertensione e tutte le patologie legate ad essa, e porta benefici a tutto l’apparato cardiovascolare e cardiocircolatorio.

    Proprietà in gravidanza

    La buona dose di acido folico presente nella sua composizione, contribuisce alla buona salute del feto prevenendo le malformazioni e contribuisce alla giusta crescita.

    Proprietà antiossidanti

    Questo ortaggio vanta una buona quantità di antiossidanti, sostanze che, all’interno del nostro organismo, riducono la produzione dei radicali liberi, i diretti responsabili dell’invecchiamento cellulare precoce e l’insorgere di cellule tumorali.

    Proprietà antitumorali

    Il porro, come la cipolla e l’aglio, è particolarmente indicato in un’alimentazione preventiva contro i tumori allo stomaco. Per godere delle sue proprietà antitumorali dovute all’abbondanza di antiossidanti, può essere consumato sia cotto che crudo, l’importante è che sia sempre fresco, meglio se di coltivazione biologica.

    Come mangiare il porro

    Il porro è perfetto da consumare crudo, tagliato a fettine molto sottili, per arricchire insalate o macedonie di verdure fresche. Si presta benissimo alla preparazione di primi piatti come risotti, vellutate, zuppe e minestre ed è un ottimo ingrediente per secondi piatti di carne, di pesce e vegetariani o vegani, torte salate, timballi e frittate. Questa verdura può essere utilizzata anche come base per il soffritto al posto di aglio o cipolla in quanto il suo sapore è più delicato.

    Le controindicazioni del porro

    Questo ortaggio non ha nessuna controindicazione nello specifico – a meno che non si abbia un’allergia legata all’allicina – ed è consigliabile limitarne il consumo se si soffre di pressione bassa e di incontinenza urinaria.

    Per sicurezza, il porro è sconsigliato a chi è affetto di allergia da nichel, un metallo che potrebbe essere presente nel porro anche se in quantità minime.

    Origini e caratteristiche del porro

    La pianta del porro è una pianta biennale che appartiene alla famiglia delle “liliaceae”, il suo nome scientifico è Allium Porrum e la sua coltivazione è diffusa tutto il mondo, specialmente in Asia, Europa e America. Nel nostro paese viene coltivato in quasi tutte le regioni anche se Abruzzo, Marche e Liguria si registra la maggior produzione, ed il periodo di raccolta è tra l’autunno e l’inverno.

    Nel Regno Unito, più nello specifico Inghilterra e Galles, i porri furono importati dall’esercito romano, ed è proprio in Galles che questo ortaggio ebbe un grande successo, tanto da meritarsi il titolo di simbolo nazionale.

    Il porro fa parte della stessa famiglia dell’aglio e la cipolla e il suo sapore dolce e delicato lo rende perfetto per diverse preparazioni e ricette; le varietà maggiormente diffuse sono l’Eskimo, il Porro di Liegi, il Gigante d’Inverno, il Porro d’Italia ed il Porro grossissimo di Rouen.