Poche calorie per restare giovani a lungo

Servono poche calorie, se vogliamo contrastare il processo di invecchiamento

calorie invecchiamento

calorie invecchiamentoServono poche calorie, se vogliamo contrastare il processo di invecchiamento. A dimostrarlo sono stati i ricercatori dell’università di Goteborg, i quali hanno condotto uno studio specifico sull’argomento. In questo modo si è potuto riscontrare che un basso apporto calorico è importante non solo per mantenere il giusto peso forma, ma anche per allontanare il rischio di incorrere in varie patologie, come, ad esempio, il diabete. Prima iniziamo a consumare meno calorie, prima riusciamo a contrastare l’invecchiamento. In particolare gli studi degli esperti si sono concentrati su un enzima.

Continua a leggere
Continua a leggere

Si tratta della perossiredossina 1, che svolgerebbe una funzione importante per quanto riguarda il rallentamento del processo di invecchiamento. Grazie al consumo degli antiossidanti riusciamo a restare giovani per lungo, ma con il passare del tempo l’enzima in questione si danneggia e non riesce ad espletare in modo preciso il suo ruolo. Esiste però una sorta di riparatore naturale, un altro enzima, il Srx 1, che è in grado di rimettere in funzione la perossiredossina 1.
 
L’enzima che funge da riparatore viene prodotto proprio grazie alla restrizione calorica. Ecco perché è importante bruciare le calorie in maniera efficace. D’altronde sappiamo quali sono i pericoli connessi a un elevato apporto di calorie nel nostro organismo. È noto che l’eccesso di calorie aumenta il rischio di malattie autoimmuni.
 
L’attenzione è d’obbligo. Soprattutto, in tema di alimentazione, bisogna fare attenzione alle calorie degli snack dietetici. La soluzione consiste nel ridurre gli zuccheri e le proteine, senza privarsi di minerali e vitamine.