La pillola miracolosa contro i postumi di una sbornia è realtà

I postumi di una sbornia variano da persona a persona, ma una nuova pillola che è appena arrivata sul mercato del Regno Unito promette un vero miracolo: abbattere fino al 70% dei sintomi post-sbornia. Scendiamo nei dettagli.

Mano femminile che mantiene una pillola
Foto Shutterstock | Dean Drobot

Articolo aggiornato il 11 Ottobre 2022

I sintomi tipici della sbornia includono affaticamento, debolezza, ansia sete, mal di testa, dolori muscolari, nausea, mal di stomaco, vertigini, sensibilità alla luce e ai suoni, sudorazione, ipertensione.

I postumi variano da persona a persona, ma una nuova pillola che è appena arrivata sul mercato del Regno Unito promette un vero miracolo: abbattere fino al 70% dei postumi di una sbornia. Scendiamo nei dettagli.

La pillola che elimina i postumi della sbornia è arrivata nel Regno Unito

Mal di testa, nausea, sete incredibile a causa della secchezza delle fauci, dolori, ansia, sudorazione. Questi sono solo alcuni dei terribili effetti di una sbornia.

Ma una nuova pillola miracolosa che arriva dalla Svezia dovrebbe eliminare tutti questi effetti collaterali di una notte di bagordi e bevute. La pillola miracolosa è già arrivata nel Regno Unito.

Fondamentalmente una sbornia è causata dall’elevata perdita di liquidi. Più alcol bevi, infatti, e più acqua perde il tuo corpo. Questo causa i sintomi tipici di una sbornia.

La nuova pillola”Mykril” che arriva dalla Svezia promette miracoli. Ma come funziona?

Come funziona la pillola miracolosa che elimina la sbornia?

Se prendi due delle pillole Mykrill un’ora prima dell’inizio della serata alcolica, dovresti riuscire a scomporre sino al 70 percento dell’etanolo ingerito entro un’ora e quindi prevenire tutti i postumi di una sbornia.

Qual è il meccanismo d’azione di questa pillola? Gli effetti dovrebbero verificarsi grazie agli ingredienti L-cisteina, vitamina B12 e batteri intestinali, che accelerano la degradazione dell’alcol.

Si dice che con questa pillola, l’etanolo, che hai assunto bevendo, venga scomposto più rapidamente in anidride carbonica e acqua attraverso la combinazione dei principi attivi e dei batteri contenuti nella pillola.

Questo sogno della pillola miracolosa, però, deve essere trattato con cautela, perché nello studio sono stati rivelati  alcuni difetti metodologici.

Lo studio si è basato su 24 soggetti di prova che hanno assunto due capsule di “Mykril” o placebo al giorno per una settimana. Successivamente, hanno bevuto solo una bevanda alcolica e sono stati quindi esaminati.

Alla fine dello studio solo 14 delle 24 persone sono state utilizzate per il risultato dello studio. Quindi, nonostante le buone speranze, lo studio non si basa su tantissimi soggetti e ha bisogno di ulteriori conferme.