Pilates e Single Stretch: come avere un fisico tonico e la pancia piatta

tappetino-foto: pexels.com
tappetino-foto: pexels.com

Articolo aggiornato il 16 Giugno 2024

Possedere una pancia piatta ed un fisico scolpito, è un desiderio ricorrente nella vita di numerosissime persone, ma non per questo si tratta di un obiettivo semplice da raggiungere.

Una delle attività che negli ultimi anni è spopolata è il pilates che con il suo approccio alla tonificazione e al rafforzamento del corpo, è diventato una scelta frequente per coloro che cercano di raggiungere l’obiettivo della pancia piatta. Uno degli esercizi più efficaci e comuni appartenenti a questa disciplina è il “Single Leg Stretch.”

Andiamo a vedere assieme di che si tratta quando parliamo di pilates come metodo per ottenere una pancia piatta e in particolare di che si tratta quando parliamo dell’esercizio del Single Leg Stretch.

Il Pilates

ragazza-foto: pexels.com
ragazza-foto: pexels.com

La disciplina del Pilates consiste in un allenamento e, fu ideato da Joseph Pilates all’incirca agli inizi del 20° secolo. Questo allenamento è ideato allo scopo di rafforzare il proprio corpo, migliorarne la flessibilità e anche per assumere una postura migliore. Una caratteristica molto importante appartenente a questa disciplina è una forte connessione tra mente e corpo, concentrandosi sulla respirazione, il controllo del proprio corpo, la concentrazione e la precisione e al centro del corpo, noto come “powerhouse”.

Single Leg Stretch 

Parlando del “Single Leg Stretch”, possiamo dire che si tratta di un esercizio che mette alla prova il powerhouse, cioè il centro del corpo e, aiuta particolarmente per quanto riguarda la tonificazione dell’addome. Ecco come eseguirlo in maniera corretta:

Innanzitutto una cosa molto più importante è la posizione Iniziale, è importante infatti iniziare da una posizione sdraiata sulla schiena e con le ginocchia piegate verso il petto con la testa sollevata, il collo e le spalle sul pavimento e mantenendo le mani dietro la testa. Vi è poi l’esecuzione, la quale consiste nello stendere una gamba verso l’alto e lasciare che invece l’altra rimanga piegata verso il petto ed il movimento da eseguire è quello di simulare una pedalante in aria. Vi è poi la respirazione, bisogna infatti coordinare il movimento con la respirazione, ispirare mentre si estende una gamba, ed espirare, mentre si porta l’altra gamba verso il petto. Ancora, vi è il controllo, che bisogna mantenere sui movimenti in modo tale da assicurarsi di impegnare i muscoli del powerhouse. In fine vi sono le ripetizioni, bisogna infatti eseguire il Single Leg Stretch per circa 10-15 ripetizioni per gamba.

I benefici 

Il Single Leg Stretch, ossia l’esercizio precedentemente descritto, è un esercizio molto efficace per ottenere una pancia piatta, vediamo assieme come questo è possibile:

Questo esercizio è in grado innanzitutto di tonificare l’addominale. Di fatti coinvolgendo i muscoli degli addominali, aiuta a rafforzarli e tonificarli.

Consigli 

pilates-foto: pexels.com
pilates-foto: pexels.com

I consigli per ottenere al massimo i  benefici per ottenere una pancia piatta con il Pilates sono sicuramente la costanza, cioè eseguire gli esercizi regolarmente per vedere risultati duraturi.  Consultare un istruttore, per apprende qual è il modo più corretto per ottenere ed eseguire al meglio gli esercizi. Eseguire esercizi complementari, quindi accostare esercizi cardio al pilates per ottenere maggiori e migliori risultati. Mantenere un’alimentazione equilibrata, è infatti importantissimo mantenere e combinare una corretta alimentazione assieme all’esercizio fisico per ottenere ottimi risultati.

In conclusione, il pilates è un metodo efficace per riuscire ad ottenere una pancia piatta e in generale un fisico tonico da sogno, grazie ovviamente alla costanza nell’allenamento, ad una buona alimentazione e alla messa in pratica dei consigli precedentemente elencati.