Piaghe da decubito: sintomi, cause e rimedi

piaghe da decubito1

Cause

Le cause delle piaghe da decubito sono da rintracciare nella pressione protratta, che ostacola la circolazione sanguigna e quindi, non avendo il tessuto un apporto di ossigeno adeguato, può avviarsi alla necrosi. Questa situazione si verifica più frequentemente nelle parti del corpo che non presentano tessuto adiposo, ad esempio l’osso sacro. Non a caso le piaghe da decubito sacrali sono tra le più diffuse. Per prevenirne la formazione è importante cambiare spesso posizione, senza dimenticare che anche l’attrito provocato dal rigirarsi nel letto può causare danni alla cute, rendendola più esposta alle lesioni. Ci possono essere casi di taglio, quando la pelle si muove in una certa direzione e l’osso, che sta al di sotto di essa, in quella opposta. I casi più frequenti sono quelli determinati dallo scivolare nel letto o dal restare sdraiati con la testa particolarmente inclinata.
Tra i fattori di rischio più comuni, l’età, in quanto gli anziani hanno la pelle più sottile rispetto ai giovani, oppure una percezione del dolore falsata, dovuta per esempio alle lesioni al midollo spinale. Anche un’alimentazione scorretta espone maggiormente al danno, a causa di carenze di proteine, zinco e vitamina C.