Patatine e merendine fanno davvero così male?

Patatine e merendine fanno davvero così male? - tantasalute.it
Patatine e merendine fanno davvero così male? – tantasalute.it

Chi non ama patatine e merendine? Questi snack in scatola hanno fatto parte della vita di tutti, in particolare dei più piccini, per riempire lo stomaco nei momenti di noia tra un pasto e l’altro. Tuttavia, ci è sempre stato detto di stare alla larga quanto più possibile da questi alimenti, poiché molto dannosi. Ma fanno davvero così male? E soprattutto, così che li rende così controindicati per la nostra dieta?

Patatine e merendine fanno davvero così male?
  1. I consigli per uno snack sano

Cominciamo con ordine, vale a dire dalle tanto agognate patatine imbustate. La patata stessa ha un alto indice glicemico e viene rapidamente convertita in glucosio dal nostro organismo, il che è molto dannoso soprattutto per i diabetici. E se la friggiamo alziamo ulteriormente il colesterolo. I prodotti imbustati, in aggiunta, sono ricchi di additivi, grassi saturi e sale. Se desideri dimagrire, è fondamentale limitare l’assunzione di carboidrati e grassi saturi, mentre privilegiare alimenti ricchi di proteine e fibre è altamente consigliato. Le patatine industriali, in questo contesto, rappresentano una scelta poco opportuna. Pur non essendo dannose in sé se consumate moderatamente, non possono certo essere raccomandante per una dieta sana ed equilibrata.

dolori allo stomaco - tantasalute.it
dolori allo stomaco – tantasalute.it

Oltretutto, le patatine in busta creano davvero assuefazione. Molte persone si trovano a constatare, poco dopo aver aperto il sacchetto, che in pochi minuti sono rimaste solo delle briciole. Oltre al fatto che le patate contengono naturalmente glutammato, una sostanza che stimola l’appetito, ci sono studi che associamo quel piacevole scricchiolio in bocca al fatto che è difficile resistere e mangiarne solo poche patatine. Inoltre, la maggior parte di questi snack industriali è ricca di additivi che spingono a consumarne il più possibile, generando una sorta di voracità incontrollata. Quando guardi la ripartizione nutrizionale sulle etichette dei sacchetti, noterai che sono ricche di calorie, grassi e sodio e povere di tutto il resto.

In altre parole, dalle patatine non si ottiene alcun beneficio nutrizionale, ma solo il sapore. È possibile che quegli alimenti con un basso valore nutrizionale finiscano nel tuo stomaco e ti sentirai affamato nel più breve tempo possibile. La cosa migliore sarà optare per altri snack che ti diano veramente qualcosa e ti facciano sentire soddisfatto.

I consigli per uno snack sano

La maggior parte delle persone finisce per consumare circa il 25% del loro apporto calorico giornaliero tramite gli snack, durante vari momenti della giornata o che possono essere consumati in un’unica volta. In verità, non esiste un approccio giusto o sbagliato; dipende molto da ciò che si adatta al tuo stile di vita. L’importante non è solo l’atto dello spuntino o la quantità di spuntini, ma cosa scegliamo di consumare. Come primo approccio, ascolta il tuo corpo, ed il tuo stomaco. Come ti senti rispetto all’importo attuale di calorie che stai fornendo? Questo spuntino ti ha trattenuto fino al prossimo pasto? D’altra parte, non vuoi riempirti troppo con il tuo spuntino perché ciò può impedirti di sederti a tavola con la stessa fame al prossimo pasto.

cattiva alimentazione - tantasalute.it
cattiva alimentazione – tantasalute.it

Può essere difficile trovare l’equilibrio perfetto tra proteine magre, grassi salutari per il cuore e carboidrati complessi in ogni spuntino. Ecco alcuni esempi di snack che includono 2 dei 3 macronutrienti:

  1. Yogurt greco (proteine) con frutti di bosco (carboidrati)
  2. Una manciata di noci (grassi) con un uovo (proteine)
  3. Alcune verdure crude (carboidrati) con salsa allo yogurt (proteine)
  4. Un frullato di frutta (carboidrati) con un misurino di proteine in polvere (proteine)

Scegli alimenti portatili, poiché spesso siamo molto occupati. Conserva cibi sani in ufficio, nella borsa e in macchina. Se i pasti vengono ritardati, opta per uno spuntino sano per mantenere alta l’energia. In sintesi, comincia con piccoli passi e considera quando hai più fame durante la giornata. Con un po’ di pianificazione e grazie a questi consigli, sarai sulla buona strada per utilizzare gli spuntini salutari come strumento per favorire la perdita di peso o mantenerlo sotto controllo!