Passi molte ore seduto? Ecco quali sono i rischi che corri

Passi molte ore seduto - TantaSalute.it
Passi molte ore seduto – TantaSalute.it

Fare poca attività fisica non è certo consigliabile. Stare molte ore al giorno seduti, men che meno. Ma quali sono esattamente i rischi? Lavori in un ufficio o in una posizione che richiede lunghe sedute durante la giornata?

Passi molte ore seduto? Ecco quali sono i rischi che corri
  1. Le buone abitudini da adottare

Questa situazione spesso comporta stress fisico come dolori alla schiena e al collo, e può generare preoccupazioni riguardo la postura corretta. Il nostro corpo non è stato certo concepito per prolungate ore passate da seduti, ma spesso ci ritroviamo a trascorrere troppo tempo in questa posizione. Che siamo giovani o meno giovani, e indipendentemente dalla nostra professione, trascorriamo gran parte della giornata di fronte a uno schermo. Con sempre più ricerche che evidenziano gli impatti negativi di uno stile di vita sedentario, c’è una buona notizia: possiamo contrastare attivamente questa tendenza apportando semplici modifiche.

Man mano che ci adattiamo sempre di più a questa routine sedentaria, il nostro corpo subisce una sorta di decondizionamento, aumentando così il rischio di infortuni. La postura è il fattore più influente in questa situazione. Il collo si irrigidisce e contrae a causa della tensione e dello sforzo costante. Questo implica che la nostra postura di partenza non è ottimale. Incurviamo leggermente il collo, aumentando la curvatura cervicale o lordosi.

Questa postura mette a dura prova il muscolo trapezio, che si collega alla spalla e alla parte superiore della schiena per mantenere il collo in posizione. Nel tempo, questo muscolo diventa teso, doloroso e irrigidito, creando i tipici “nodi”.

Successivamente, l’intera schiena inizia a incurvarsi in avanti poiché i muscoli diventano più tesi e, di conseguenza, più deboli. Quando la schiena inizia a incurvarsi, il corpo sembra quasi collassare su se stesso. La parte bassa della schiena sopporta il peso maggiore di questo sforzo. Uno dei problemi principali è che i dischi tra le vertebre lombari iniziano a gonfiarsi, spesso diventando un problema cronico. Quando un disco si gonfia o si verifica un’ernia, i muscoli circostanti si irrigidiscono per mantenere tutto al suo posto e prevenire ulteriori danni.

Questo approccio funziona se siamo immobili, ma non è il modo in cui i nostri corpi sono stati progettati. Siamo fatti per muoverci e quando tentiamo di stare in piedi e muoverci di nuovo, chiediamo a questi muscoli tesi di rispondere, ma spesso non lo fanno. Tutti questi stress sul corpo sono definiti collettivamente “instabilità biomeccanica”.

Le buone abitudini da adottare

Le buone abitudini da adottare per una postura corretta - TantaSalute.it
Le buone abitudini da adottare per una postura corretta – TantaSalute.it

Nella maggior parte dei casi, il mal di schiena ha origine da una postura scorretta. Quando sei seduto alla scrivania, è facile incurvarsi sulla sedia senza accorgertene. Ecco alcuni suggerimenti per prevenire questi dolori:

  1. Fai pause regolari durante la seduta: Ogni tanto, alzati e cammina. Questo allevierà lo stress causato dal restare seduti per lungo tempo e ti permetterà di muovere altri muscoli del corpo.
  2. Effettua pause per stretching: Oltre a alzarti, è utile fare pause per stretching. Assicurati di allungare i muscoli per evitare rigidità.
  3. Massaggi regolari: Un massaggio può aiutare a rilasciare parte della tensione accumulata nella schiena.

A volte, il dolore all’anca può essere il risultato di troppo tempo trascorso seduti, quindi alzarsi, muoversi e fare stretching può alleviare il dolore. Tuttavia, a volte il dolore all’anca può indicare problemi più seri nel tuo corpo. Il tipo di dolore che sperimenti e la sua localizzazione possono aiutarti a identificare il problema. Ad esempio, i dolori nella parte esterna dell’anca sono spesso legati a legamenti, tendini o muscoli, mentre quelli nella parte interna potrebbero indicare problemi articolari all’anca o alle sue articolazioni di collegamento. Esiste anche la possibilità che il mal di schiena possa irradiarsi all’anca, un fenomeno noto come dolore riferito.

Per prevenire il dolore al ginocchio, invece, considera questi suggerimenti:

  • Scegli una sedia da ufficio che supporti la colonna vertebrale: Questo può aiutare a alleviare vari dolori causati dalla seduta prolungata.
  • Regola la sedia correttamente: Assicurati che i piedi siano appoggiati a terra e le cosce parallele al pavimento per una postura migliore. Se necessario, utilizza un poggiapiedi.
  • Regola i braccioli: Posiziona i braccioli in modo che le braccia possano riposare in modo rilassato.
  • Verifica lo spazio attorno alla scrivania e alla sedia: Assicurati che ci sia spazio sufficiente per ginocchia, cosce e piedi.