Ossiuri negli adulti: sintomi, come si prendono e rimedi

Gli ossiuri negli adulti non sono frequenti, ma possono verificarsi

ossiuri negli adulti sintomi come si prendono rimedi

Articolo aggiornato il 24 Luglio 2015

ossiuri negli adulti sintomi come si prendono rimedi

Ossiuri negli adulti: vediamo quali sono i sintomi, come si prendono e quali sono i rimedi. L’infezioni da ossiuri è più facile che si verifichi nei bambini, tuttavia spesso può interessare anche altri membri della famiglia. Gli adulti hanno meno probabilità di infettarsi, però i partner sessuali possono trasferire le uova a vicenda. Una particolare attenzione dovrebbe essere riservata anche per le donne in gravidanza e per quelle che allattano. L’infezione è causata da minuscoli vermi parassiti che colpiscono soprattutto l’intestino crasso e il retto. Casualmente accade che si ingoiano le uova di questi vermi, che poi si schiudono all’interno dell’intestino.

I sintomi

I sintomi degli ossiuri possono essere anche assenti, ma è più caratteristico il prurito intorno all’ano o alla vagina. Di solito la femmina di ossiuro depone le uova durante la notte, mentre i soggetti dormono. Tutto ciò provoca una reazione infiammatoria, che causa il prurito. Un altro sintomo è costituito dal dolore al basso ventre, ma di solito questo si manifesta se l’infezione diventa grave. La persona colpita potrebbe sentire dolore durante la minzione, potrebbe avvertire perdita di peso e di appetito, potrebbe provare una sensazione di nausea e di fatica e potrebbe presentare tracce di sangue nelle feci.

Come si prendono

Il contagio degli ossiuri avviene soprattutto per la scarsa igiene. Se si tocca una superficie contaminata dalle uova e poi si portano le mani alla bocca, si possono ingerire le uova microscopiche. Queste ultime si possono trovare sulle lenzuola, sui tappeti, sugli asciugamani, sui vestiti e sulla biancheria intima. Dalle mani possono essere trasferite a tutto ciò che si tocca, compresi gli utensili del bagno, quelli della cucina e i mobili. Le uova dei vermi intestinali possono sopravvivere fino a tre settimane sulle superfici. Il parassita può essere trasmesso anche durante il contatto sessuale.

I rimedi

I rimedi per gli ossiuri consistono nell’uso di farmaci con prescrizione o da banco. Per esempio tra questi medicinali possiamo citare quelli a base di mebendazolo o di pirantel pamoato. Il trattamento prevede due dosi del farmaco a distanza di due settimane l’una dall’altra. E’ importante mantenere una corretta igiene, lavandosi le mani spesso, mantenendo le unghie pulite e corte e non graffiando la zona perianale. Alcuni rimedi naturali possono essere utili, come il mangiare quotidianamente l’aglio con il miele o la buccia di limone. Poiché gli ossiuri si nutrono molto di zuccheri e carboidrati, si dovrebbero limitare al massimo gli alimenti che li contengono.