Olio di menta: proprietà e uso

L’olio di menta ha molte proprietà: combatte i problemi gastrointestinali, i dolori reumatici, l’ansia e l’insonnia

da , il

    Olio di menta: proprietà e uso

    L’olio di menta ha molte proprietà e il suo uso si rivela benefico, per combattere differenti problemi, come quelli gastrointestinali, i dolori reumatici, i disturbi dermatologici. Inoltre è efficace per contrastare tutti i sintomi dell’influenza e del raffreddore e aiuta contro l’ansia e l’insonnia. Lo troviamo anche in gocce o in capsule, soprattutto se ci riferiamo all’olio di menta piperita. Fra gli usi c’è anche quello per la cosmesi, grazie al fatto che l’olio essenziale di menta piperita ha delle ottime proprietà rinfrescanti.

    Le proprietà

    Le proprietà dell’olio di menta sono molte. Se, ad esempio, soffriamo di nausea e vomito, di difficoltà digestive, di coliche o diarrea, questo olio essenziale può rivelarsi fondamentale. La sostanza, infatti, riesce a prevenire i conati di vomito e svolge un’azione carminativa: contribuisce ad eliminare l’aria che si è accumulata nello stomaco, risolve i problemi di meteorismo e allevia il dolore; regola il funzionamento del fegato. Molto utile anche quest’olio essenziale per neutralizzare vari batteri, fra i quali possiamo annoverare l’agente patogeno che provoca il tifo.

    L’olio di menta ha delle proprietà antisettiche e disinfettanti, è un antipiretico, calma la tosse e riesce a mettere in atto un’azione decongestionante nei confronti delle vie respiratorie. Ecco perché è adatto in caso di raffreddore o di influenza. Può trovare applicazione nella dismenorrea e in altri problemi mestruali. Riesce ad aiutarci nelle situazioni di stanchezza e di affaticamento, anche perché esplicita un’azione tonificante nei confronti del sistema nervoso centrale. Per questi motivi possiamo risolvere problemi di ansia e di insonnia, diffondendolo negli ambienti domestici. Agisce contro i dolori reumatici, perché ha proprietà antinfiammatorie e può essere applicato in caso di punture di insetto.

    Olio essenziale di menta crispa

    La Menta Crispa o Menta Spicata, chiamata in genere Peppermint o Spearmint, trova larghissimo impiego nella preparazione di creme e trattamenti. In particolare, l’olio essenziale deriva dalla distillazione delle piante di menta che appartengono alla famiglia delle Labiatae e che crescono spontaneamente in tutta Europa e in Nord America.

    La Menta Crispa può essere distillata da fresco o da pianta essiccata per farne usi dei più diversi: si tratta di un essenza che viene spesso usata nella produzione industriale di cosmetici e di dentifrici, oltre che nella industria alimentare per insaporire salse e dolciumi, per essere parte delle chewing-gum che si trovano in vendita.

    L’aroma della Menta crispa è quello caratteristico della pianta, che si assapora anche a pianta verde, mentre l’aspetto è giallastro-verde, con una consistenza che varia a seconda della distillazione a secco o a umido.

    La pianta può essere usata anche per farne delle tisane, in quel caso acquistata seccata in erboristeria e non in forma di olio essenziale.

    Dei vari tipi di menta si accompagna al tipo della Spicata, simile per le caratteristiche, usate entrambe a partire dalle foglie, per dare sapore alle pietanze, per preparare liquori e sciroppi.

    La Menta ha un uso tipico come espettorante per guarire in modo naturale dalle malattie che colpiscono l’apparato respiratorio; buona la sua azione antisettica per la disinfezione del cavo orale.

    In cucina serve come essenza digestiva, antispasmodica, anche se non sono da trascurare le sue qualità in fatto di profumazione degli ambienti, adatta a tenere gli armadi poco aerati puliti e profumati infine come deodorante in genere.

    L’uso

    L’uso dell’olio di menta può avvenire in vari modi. Esso, infatti, può essere ingerito in forma diluita o per inalazione. Esistono compresse o gocce, che consentono di fare in modo che questa sostanza possa raggiungere il nostro organismo facilmente. In ogni caso bisogna ricordare che si può beneficiare delle sue proprietà benefiche, anche attraverso un massaggio sul corpo, specialmente se si soffre di dolori reumatici. Con l’olio di menta possiamo realizzare anche una maschera di bellezza.

    E’ sufficiente unire insieme 3 cucchiai di argilla verde, 3 di farina di avena e 3 gocce di olio essenziale di menta. Questa maschera va applicata sul viso per circa 30 minuti, per poi risciacquare il tutto per bene.

    Le controindicazioni

    Bisognerebbe fare attenzione, comunque, alle controindicazioni dell’olio di menta, perché esso potrebbe essere anche potenzialmente nocivo alla nostra salute. Ad esempio, è opportuno che chi segue una cura omeopatica eviti l’uso dell’olio essenziale di menta piperita, perché si potrebbero verificare delle interazioni. Bisogna stare attenti anche alla capacità irritante dell’olio di menta. Infatti esso non andrebbe mai usato in forma concentrata, nemmeno nelle applicazioni esterne, perché si potrebbe incorrere in degli arrossamenti della pelle. Da non dimenticare che l’utilizzo di questo prodotto deve essere sempre piuttosto moderato: è sconsigliabile assumerne dosi elevate, perché si potrebbe incorrere in degli effetti molto simili a quelli prodotti dalle sostanze stupefacenti.