Articolo aggiornato il 2 Gennaio 2022

L’obesità è un serio problema di salute, che affligge moltissime persone nei Paesi sviluppati. È correlata a svariate malattie, di cui aumenta il rischio: disturbi cardiovascolari, diabete, infertilità e persino alcuni tumori sono in aumento proprio tra coloro che hanno un indice di massa corporea troppo elevato. Ora i ricercatori hanno individuato un’altra patologia che, soprattutto in futuro, sarà sempre più legata all’obesità: si tratta del tumore alla tiroide.

Tumore alla tiroide e obesità, il legame

Ad evidenziare il nesso tra l’obesità e il tumore alla tiroide è un nuovo studio australiano, pubblicato sull’International Journal of Cancer. Gli scienziati hanno analizzato i dati di sette precedenti ricerche, che hanno coinvolto in totale circa 370mila tra uomini e donne. L’obiettivo era quello di valutare l’incidenza del cancro tiroideo in relazione all’indice di massa corporea dei partecipanti. Per farlo, gli studiosi hanno tenuto conto non solo delle diagnosi ottenute dai pazienti, ma anche del tasso di mortalità che ne è conseguito.

I risultati lasciano prevedere un aumento dei casi di tumore alla tiroide nei soggetti con indice di massa corporea elevato. Secondo lo studio, infatti, in futuro 1 diagnosi su 5 sarà attribuibile all’obesità. Ma c’è di più: questa ricerca evidenzia un’inversione di tendenza. Il cancro tiroideo è infatti molto più frequente nelle donne (secondo gli studi, sviluppano questa neoplasia circa tre volte in più). Tuttavia l’eccesso di peso sarà un fattore di rischio più importante negli uomini. Secondo i dati, l’obesità provocherà la malattia in 2 casi su 5 per quanto riguarda il sesso maschile, ma solo in 1 caso su 10 per il sesso femminile.

Gli autori della ricerca hanno spiegato che non è ancora chiaro cosa ci sia alla base di questa disparità nel rischio di ammalarsi di tumore tiroideo. Ma i risultati sono sufficienti per lanciare un allarme: è tempo di preoccuparsi del problema dell’obesità, soprattutto nel sesso maschile. Resta da dire che, al di là dell’eccesso di peso ponderale, i rischi di sviluppare il cancro alla tiroide non sembrano particolarmente legati allo stile di vita del paziente.