Articolo aggiornato il 22 Giugno 2011

farmaco rigetto reniA breve sarà immesso in commercio un nuovo farmaco contro il rigetto di reni trapiantati. Uno dei problemi che i trapianti in genere, in questo specifico caso i reni, possono presentare è il rigetto. Dopo una serie di studi, condotti negli ultimi dieci anni, gli studiosi hanno verificato l’efficacia e l’azione benefica del nuovo medicinale, chiamato Belatacept, nei confronti dei pazienti che avevano subito un trapianto renale.

L’autorizzazione all’immissione in commercio è stata data, inizialmente, dalla Food and Drug Administration (Fda), l’ente americano responsabile della regolazione dei farmaci; poi, dopo qualche giorno, dalla Commissione Europea. Gli studi sono stati condotti, come accennato prima negli ultimi dieci anni, dai ricercatori della Bristol-Myers Squibb. Le ricerche si sono basate sia sull’analisi dell’efficacia del Belatacept, sia il confronto tra questo e l’azione della ciclosporina, medicinale utilizzato comunemente in questi casi.
 
Il nuovo farmaco, autorizzato all’immissione al commercio da poco tempo, agisce sul sistema immunitario del paziente, protegge la funzione renale e previene il rigetto. Questa novità terapeutica ha ricevuto il parere positivo anche da parte del Comitato per i medicinali per uso umano dell’Ema. Grazie a ciò moltissimi pazienti sottoposti e che si sottoporranno a trapianto renale potranno essere più tranquilli, affrontando l’intervento con più serenità.