Nuova pillola anti-depressiva rapida

La Food and Drug Administration (FDA) ha approvato la prima pillola al mondo anti-depressiva rapida. Si chiama Auvelity, una compressa a rilascio prolungato che contiene destrometorfano e bupropione. Scendiamo nei dettagli.

ragazza depressa con la mano in fronte
Foto Unsplash | Anh Nguyen

Solo poco tempo fa è stata introdotta una nuova cura contro la depressione grave che prevede una stimolazione cerebrale magnetica.

Adesso invece la Food and Drug Administration (FDA) ha approvato la prima pillola al mondo anti-depressiva rapida. Si chiama Auvelity, una compressa a rilascio prolungato che contiene destrometorfano e bupropione.

Graziano Pinna, neuroscienziato dell’Università dell’Illinois a Chicago, spiega all’ANSA che questa pillola è la prima a fare effetto dopo appena una settimana.

Cos’è la depressione?

Circa 1 persona su 8 nel mondo soffre di un disturbo mentale e la pandemia non ha fatto altro che aumentare questi problemi.

La salute mentale, purtroppo, è ancora un tabù, ma dovrebbe essere presa più seriamente dai governi di tutto il mondo. Secondo i dati del 2019 dell’OMS, circa 970 milioni di persone nel mondo soffrono di qualche disturbo mentale. 

Il 52,4% di queste sono donne: il 31% dei casi totali riguarda disturbi d’ansia, mentre il 28,9% riguarda la depressione.

Il termine ‘disturbo depressivo’ definisce un raggruppamento di disturbi psicopatologici e psichiatrici che comportano cambiamenti significativi nell’umore della persona, accompagnati da altri sintomi di natura somatica e psicologica.

La depressione può manifestarsi con fasi depressive acute, intense e improvvise, oppure diventare cronica e continua. Per stabilizzare la malattia, il corso di trattamento più appropriato prevede un trattamento combinato di farmaci e psicoterapia.

La cura contro la depressione di solito richiede tempo, ma non con questa pillola rapida

La cura della depressione di solito richiede alcuni passi importanti, primo fra tutti la consapevolezza di avere bisogno di aiuto, non solo del sostegno di amici e parenti, ma anche di aiuto professionale.

Per uscire dal tunnel di questo male, la prima cosa da fare è rivolgersi ad uno psichiatra e contemporaneamente ad uno psicoterapeuta. Il trattamento combinato di questi due percorsi, porta al successo e alla guarigione nella maggior parte dei casi.

I trattamenti farmaceutici finora utilizzati, se pur efficaci, cominciano a far effetto dopo all’incirca tre settimane dall’inizio. Ed è questa la vera novità di questo studio: aver approvato un medicinale che fa effetto in meno di una settimana.

Questo è molto importante soprattutto nelle fasi acute e improvvise della depressione.

La FDA ha dato il via libera a questa pillola rapida anti-depressiva, adesso vedremo se sarà commercializzata anche in altri paesi. Vi terremo aggiornati.