Neuroma di Morton al piede: sintomi e cura

Neuroma Morton
In cosa consiste il neuroma di Morton: cosa significa (tantasalute.it)

Il Neuroma di Morton è una patologia a carico del nervo del piede che può essere veramente difficile da gestire nella vita di tutti i giorni.

La patologia che prende il nome ‘Neuroma di Morton’ colpisce il terzo nervo digitale, con funzione propriamente sensitiva. Si trova posizionato tra le dita dei piedi e attraversa, in modo specifico, il terzo e il quarto dito. Ne sono affette molte persone e la condizione è complessa da riconoscere e anche risolvere.

Si tratta infatti di una malattia che scaturisce da un fattore che diventa cronicizzante e quindi spesso viene sottovalutato per molto tempo prima di poter avere adeguata attenzione e relativa terapia o intervento. La cosa fondamentale è capire se c’è questo problema e rivolgersi ad uno specialista per cure immediate.

Neuroma di Morton: perché è così diffuso

Il Neuroma di Morton è causato da microtraumi compressivi, quindi non è così insolito. Nel tempo si genera un tessuto fibroso nel nervo, questo porta a un ispessimento dello stesso e quindi ad una maggiore compromissione da cui scaturisce appunto il fastidio.

neuroma morton sintomi cure
Quali sono i sintomi del neuroma di Morton e come curarlo (tantasalute.it)

In alcuni casi può derivare da una conformazione tipica del piede, quindi da un problema proprio della persona che deve pertanto fare attenzione a utilizzare le calzature adeguate affinché ci sia spazio a sufficienza per muovere le dita. Condizioni che possono portare al Neuroma sono anche l’alluce valgo perché si genera un accavallamento delle dita, il piede piatto e comunemente l’uso di calzature errate. Questa infatti è la condizione più comune e riguarda una grande fetta di popolazione. Scarpe troppo strette, tacchi alti o comunque calzature scomode sono il problema maggiore.

Il Neuroma di Morton si manifesta come un dolore acuto, una sorta di scossa con formicolio. Inizialmente è casuale, poi diventa sempre più insistente e può diventare costante, anche mentre si dorme. Tradizionalmente i medici procedono con una terapia conservativa quindi con infiltrazioni, plantari e strumenti per attenuare la pressione del nervo. Solo quando queste si rivelano inutili, cioè quando il danno è di almeno 4 mm, si procede con intervento diretto. La chirurgia del settore oggi è mini invasiva quindi si esegue una piccola incisione e poi si asporta il Neuroma. Il paziente indossa una calzatura particolare per due settimane e poi torna alla vita normale.

La cosa fondamentale però è prevenirlo, scegliendo sempre adeguate calzature e soprattutto rivolgendosi al medico alla comparsa dei primi sintomi per avere una terapia immediata e quindi la possibilità di gestire il problema senza dover ricorrere all’intervento.

Qui trovi tutte le offerte a prezzi bassi su Amazon