Natale, le abbuffate fanno male al cuore

Cuore e arterie a rischio durante le feste natalizie: per preservare la salute cardiaca, meglio evitare le abbuffate di cibo

da , il

    Natale, le abbuffate fanno male al cuore

    Natale alle porte e, con esso, anche le abbuffate delle feste sono dietro l’angolo. Tavole imbandite di tutte le prelibatezze della tradizione, grassi, dolci, vino e delizie ipercaloriche la fanno da padrone. Attenzione a non esagerare, perché le abbuffate delle feste, se sono eccessive, rischiano di mettere in serio pericolo la salute del cuore.

    Per non affaticare, stressare e mettere in pericolo il cuore, meglio non esagerare e resistere alla tentazione dei pasti luculliani natalizi che dalla sera della vigilia di Natale fino all’Epifania rischiano di mettere a dura prova non solo la linea, ma anche la salute cardiovascolare.

    Infatti, come avvisano gli esperti, concedersi qualche porzione di troppo di alimenti grassi, dolci, alcolici e superalcolici può essere la strategia migliore per rimetterci la silhouette, ma anche la salute del sistema cardiovascolare.

    “Bisogna stare molto attenti a non eccedere in quantità, sia per quanto riguarda i cibi, sia per quanto riguarda le bevande alcoliche” ha osservato Francesco Federe, Presidente della Fondazione Italiana Cuore e Circolazione, Onlus. Dovrebbero prestare particolare attenzione alla propria ingordigia, soprattutto, le persone più a rischio, gli adulti già affetti da una patologia cardiaca, per i quali ogni mossa sbagliata potrebbe diventare fatale.

    Non è solo una questione di calorie, grassi & co., è, soprattutto, una questione di digestione e di ritmi digestivi. Le abbuffate, l’ingestione di quantità eccessive di alimenti, implicano una digestione più lenta e laboriosa e, di conseguenza un aumento del bisogno di sangue e un incremento della portata cardiaca. Per questo motivo, il sistema cardiocircolatorio è obbligato a fare gli “straordinari”, rischiando grosso.