Morto di leucemia l’avvocato di Berlusconi, Ghedini: quali sono i sintomi di questa malattia?

Avvocato penalista di rilievo e storico legale di Silvio Berlusconi, Nicolò Ghedini è morto all'età di 62 anni nell’ospedale San Raffaele di Milano. Scopriamo sintomi e cure della leucemia.

cellule tumorali della leucemia
Foto Shutterstock | Nemes Lazslo

Avvocato penalista di rilievo e storico legale di Silvio Berlusconi, Nicolò Ghedini è morto all’età di 62 anni nell’ospedale San Raffaele di Milano.

L’avvocato soffriva di leucemia e, purtroppo, il trapianto di midollo avvenuto alcuni mesi fa non è andato nel migliore dei modi. A causa di alcune complicanze Nicolò Ghedini è morto.

Quali sono i sintomi della leucemia?

Non ci sono sintomi tipici della leucemia, perché alcuni di essi sono caratteristici anche di altre malattie. Tuttavia, ci sono una serie di sintomi che potrebbero indicare il rischio di essere stati colpiti da questo tipo di tumore del sangue.

I sintomi possono variare a seconda del tipo di leucemia o essere di diversa gravità.

In generale, i sintomi della leucemia acuta di solito compaiono all’improvviso, cioè in condizioni di salute apparentemente perfette: dolori forti e febbre alta.

La leucemia cronica, invece, inizia sempre in modo abbastanza insidioso ed è più difficile da riconoscere. La persona colpita spesso non si accorge di nulla per molto tempo.

Le forme croniche di leucemia vengono spesso scoperte solo casualmente durante un esame di routine, per esempio perché i globuli bianchi sono schizzati alle stelle. 

I seguenti sintomi possono essere segnali di una leucemia in corso:

  • pallore della pelle evidente;
  • grave malessere, febbre;
  • tendenza a sanguinare (dal naso, dalle gengive, lividi che nascono spontaneamente);
  • anemia da ferro e di conseguenza stanchezza cronica;
  • affanno anche con sforzo fisico moderato;
  • vertigini e sudorazioni notturne;
  • dolore osseo;
  • perdita di appetito o di peso;
  • aumento della tendenza alle infezioni;
  • linfonodi del collo, delle ascelle o dell’inguine ingrossati;
  • milza e fegato ingrossati.

Se hai uno o più dei sintomi descritti, ciò non significa che soffri di leucemia! Tutti i sintomi compaiono anche in malattie innocue che non hanno nulla a che fare con questa grave patologia. Tuttavia, dovresti assolutamente consultare un medico per chiarire la causa dei tuoi sintomi.

Curare la leucemia

Di solito per trattare una leucemia acuta si ricorre immediatamente alla chemioterapia in tre fasi: terapia di induzione, di consolidamento e di mantenimento. Quest’ultima è molto importante per prevenire una ricaduta.

Per trattare la leucemia cronica si utilizzano trattamenti meno invasivi e più delicati. I pazienti ricevono farmaci speciali chiamati inibitori della tirosin-chinasi.

Sebbene questi non possano curare il cancro del sangue, possono essere molto efficaci nel fermarli.
Solo quando questo trattamento non ha successo e le condizioni del paziente peggiorano, i medici prendono in considerazione la chemioterapia.
Un’altra alternativa agli inibitori è il trapianto di cellule staminali. Finora, è l’unica possibilità di cura per la leucemia cronica.