Le migliori acque per la salute dei nostri reni

Acqua gassata in bottiglia
Acqua gassata in bottiglia-Pixabay-pexels.com

Articolo aggiornato il 3 Gennaio 2024

I reni svolgono delle funzioni fondamentali per il nostro corpo, servono ad eliminare le tossine presenti nel sangue, a filtrare lo sporco ed eliminare l’accumulo di liquidi in eccesso. Data la natura fondamentale dei nostri reni, è necessario aiutarli a svolgere al meglio le loro funzioni. Per salvaguardare la salute dei reni bisogna assumere ogni giorno il giusto quantitativo d’acqua, secondo i medici almeno due litri al giorno. Ma è anche fondamentale che la qualità dell’acqua sia elevata, e non è vero che una vale l’altra. In questo articolo, esamineremo proprio quale è l’acqua migliore per i nostri reni.

Quale scegliere?

Prendersi cura dei propri reni è fondamentale per rimanere in salute, come affermato prima. Un buon modo per prevenire calcoli renali e altri disturbi è garantire una corretta idratazione. Optare per l’acqua filtrata è una scelta eccellente in quanto è un modo efficace per mantenere sani i reni grazie ai livelli più bassi di inquinanti. Alcune delle migliori opzioni di acqua da considerare sono quelle filtrate.

L’eliminazione delle impurità, come batteri, sostanze chimiche e metalli pesanti, può prevenire rischi per la salute applicando la filtrazione ad osmosi inversa. Questo processo non solo purifica l’acqua per il consumo, ma porta anche a un sangue più pulito poiché meno materiale di scarto viene filtrato attraverso i reni. Con la sua capacità di purificare l’acqua, l’osmosi inversa apporta benefici al nostro benessere mantenendoci idratati e al sicuro. È fondamentale considerare, tuttavia, che la rimozione di minerali essenziali come calcio e magnesio può essere un sottoprodotto di questo metodo.

Fotografia di un bicchiere d'acqua
Fotografia di un bicchiere d’acqua-Lisa Fotio-pexels.com

Mantenere una salute ottimale è un gioco da ragazzi con l’acqua minerale, ricca di vitamine e minerali essenziali. Per garantire una corretta idratazione, gli esperti sanitari consigliano di bere tra 1,5 e 2 litri di acqua al giorno, anche se questo può variare in base al livello di attività e ai fattori ambientali. Se risiedi in un luogo caldo o svolgi attività fisica frequente, potrebbe essere necessario aumentare l’assunzione di acqua per mantenere livelli di idratazione ideali. Quindi non esitate a optare per i benefici idratanti dell’acqua minerale.

Smeraldina è uno dei marchi italiani di bottiglie d’acqua più rinomati, grazie ai suoi rigorosi processi di distillazione e filtrazione. Quest’acqua offre un sapore eccezionalmente pulito e gradevole. È ricca di minerali come il potassio, noto per migliorare le prestazioni muscolari, e lo iodio, che svolge un ruolo nella regolazione dell’assunzione di ossigeno da parte del corpo e nel metabolismo del glucosio. Questi minerali forniscono un’onda di energia. Smeraldina agisce anche come un efficace disintossicante, eliminando le tossine mentre idrata e rinfresca.

Dal centro Italia arriva Levissima, marchio di acqua in bottiglia di eccezionale qualità. Offrendo una composizione minerale distinta, Levissima si distingue tra le scelte di acque minerali italiane. Il suo gusto delizioso e la straordinaria qualità sono riconosciuti dai consumatori da più di quattro decenni. Con il suo basso contenuto di sodio e il gusto rinfrescante, Levissima ha guadagnato fama ed è altamente consigliata per l’idratazione quotidiana e come compagno dei pasti.

Tra gli innumerevoli marchi di acqua frizzante italiani, Ferrarelle si distingue come rinomato e prestigioso. Con origini che risalgono al 1890, Ferrarelle è orgogliosa del suo gusto unico, della qualità di prim’ordine e dello sforzo consapevole per preservare l’ambiente. Puoi facilmente identificare il marchio Ferrarelle con le sue famose bottiglie verdi che sono ormai diventate un emblema universale della grazia e del patrimonio italiano.

Le bevande da evitare e quelle che possono farci bene

Oltre all’acqua, numerose bevande contribuiscono alla buona salute dei reni. Tè, caffè e latte sono alternative valide, ma è necessario monitorarne il contenuto, poiché alcuni potrebbero non essere adatti ai reni. Gli eccessi, come l’assunzione eccessiva di caffeina, possono portare a una serie di problemi di salute. A volte possono essere utili i succhi di frutta in quanto contengono vitamine benefiche per l’organismo; tuttavia, è necessario esercitare moderazione poiché i livelli di zucchero sono spesso elevati in questi succhi.

Eliminare o limitare l’assunzione di bevande alcoliche, gravide di pericoli per la salute renale. Inoltre, rinuncia alle bevande gassate e dai colori vivaci. Attenzione anche all’acqua di cocco, una potenziale fonte di potassio e zucchero che provocano calcoli renali.