Melanoma, rischio al rialzo: 7mila nuovi casi in Italia, ogni anno

I numeri del melanoma, in termini di incidenza e diffusione, sembrano fare sempre più paura, con 7mila nuovi casi e 1500 decessi ogni anno, solo in Italia

da , il

    Melanoma, rischio al rialzo: 7mila nuovi casi in Italia, ogni anno

    Il numero di casi di melanomaè in continua crescita; solo in Italia, secondo i dati ufficiali, ogni anno sono ci sono 7 mila nuovi casi diagnosticati e 1500 i decessi.

    Numeri in crescita preoccupante, quelli che delineano il profilo, in termini di tassi di incidenza e di diffusione, di una forma di cancro da non sottovalutare, particolarmente aggressiva, il melanoma. Si tratta di un tumore della pelle, che colpisce l’epidermide, scatenando la crescita incontrollata dei melanociti.

    Un tumore subdolo, molto aggressivo e pericoloso; se individuato in tempo, grazie alla diagnosi precoce, le terapie possono essere efficaci, ma se manca la tempestività, il rischio di prognosi infausta è molto elevato. Secondo le stime più recenti, un paziente su cinque sviluppa la forma aggressiva e avanzata della malattia, con una prognosi negativa e un tempo medio di sopravvivenza decisamente preoccupante, che si aggira tra i 6 e i 9 mesi.

    Numeri e percentuali che dovrebbero far riflettere e, soprattutto, favorire una maggiore attenzione per la prevenzione del melanoma. E’ fondamentale puntare, sempre e comunque, al mare come in montagna, sulla protezione adeguata della pelle dei più piccoli, con creme dall’adeguato fattore protettivo.

    Altrettanto importante, a scopo preventivo, non esporre la pelle ai danni del sole “artificiale”: gli esperti mettono in guardia gli amanti della tintarella a tutti i costi e tutto l’anno dai rischi legati all’utilizzo delle lampade solari.