Malati di Alzheimer e caldo: come prendersi cura di loro in estate

L'arrivo della bella stagione richiama l'importanza di prevenire, soprattutto per gli anziani, le conseguenze delle alte temperature. Ma se ad essere in pericolo sono gli anziani malati di Alzheimer è importante trovarsi preparati per prendersi cura di loro anche in estate, quando il caldo è eccessivo e alcune abitudini vengono meno.

Malati di Alzheimer e caldo come prendersi cura di loro in estate

1. Controllare se e quanto beve

Gli anziani sono particolarmente a rischio di disidratazione a causa del non bere abbastanza liquidi. Chi soffre di Alzheimer, specie già avanti con la malattia, non sentirà il bisogno di bere o non riuscirà ad esprimerlo.
La disidratazione è un problema di difficile identificazione, ma se non controllata può portare ad un aumento del rischio di ricovero ospedaliero, infezioni del tratto urinario, invalidità e persino alla morte.
Dovrà, quindi, essere cura del caregiver ricordargli di bere e tenere sotto controllo l’idratazione giornaliera del malato attraverso semplici espedienti, come impostare una sveglia o tenere sempre una bottiglia d’acqua vicino.