Macchie della pelle: cause, sintomi, perché si formano e come curarle

Macchie della pelle cause
Macchie della pelle, cause e sintomi (tantasalute.it)

Le macchie della pelle non sono una patologia preoccupante ma un inestetismo molto fastidioso che rischia di aggravarsi nel tempo.

Seppure sia un problema parecchio diffuso, le macchie della pelle sorgono per motivi differenti. Quindi è fondamentale capirne le cause per poterle gestire al meglio ma anche per escludere ulteriori implicazioni per la salute. Per ciò che concerne l’impatto estetico queste possono essere limitate nel tempo, diffondersi o essere molto evidenti in termini cromatici.

Se la causa più comune è il sole e quindi le macchie si manifestano in età avanzata, dopo una lunga esposizione inappropriata, magari senza adeguato filtro solare, ce ne sono altre su cui si può intervenire meglio nonostante siano presenti da tempo sulla pelle.

Macchie della pelle: cause e sintomi

Un consulto con un dermatologo è sicuramente la strada da seguire per la valutazione della tipologia di macchie e anche per comprendere l’approccio disponibile. Ad esempio, se usare una crema sbiancante. Se è tempo di impiegare il laser o un altro prodotto apposito o strumentazioni moderne. Il medico andrà a valutare il tipo di macchia, la causa e anche quindi il possibile trattamento.

Macchie pelle sintomi cure
Macchie della pelle, come gestirle (tantasalute.it)

Le macchie della pelle possono essere chiare o scure e presentarsi non solo sul viso ma su qualunque area della pelle, come forma di iperpigmentazione che si manifesta per alterazione della melanina. Quando si altera il processo di melanogenesi si formano degli accumuli sotto la pelle, facendo intravedere un colore differente e quelle macchioline che possono essere di tipo superficiale oppure profondo. La macchia più comune è il melasma che si trova solitamente sulle guance, sulle labbra, ed è piccola e marroncina. Spesso sono gli ormoni alla base di questa alterazione e quindi possono regredire. Il lentigo è una macchiolina piccola, talvolta sorge in gruppo su mani, dorso, viso ed è spesso seguente ad una scottatura o un eritema solare. Le efelidi colpiscono il volto ma sono propriamente legate all’infanzia, le ipermelanosi invece riguardano le infiammazioni come le ustioni.

Bisogna scindere però le macchioline vere e proprie da quelle che sono iperpigmentazioni spesso causate da alterazioni ormonali, farmacologiche o alimentari. Le creme schiarenti e depigmentanti sono utili quando la macchia è superficiale, nel tempo fanno effetto ma occorre avere una certa continuità perché chiaramente impiegano tempo prima di fare effetto. Sono particolarmente indicate quelle che riducono la formazione della melanina. Le macchie profonde invece sono più difficili da gestire ed occorre un altro tipo di approccio, peeling profondo o laser sono quelli migliori. Solo il medico specialistico dopo visita accurata può definire tipologia di macchie e modalità di intervento, quindi è fondamentale non procedere con terapie fai da te.