L’OMS raccomanda subito il vaccino anti-polio, cosa sta accadendo

Dopo l'aumento preoccupante dei casi di poliomelite a livello mondiale, l'OMS è tornato a raccomandare il vaccino anti-polio a chi non lo ha fatto da piccolo. Come avevamo già anticipato, dopo 40 anni la poliomelite torna a far paura. Scendiamo nei dettagli. 

uomo sulla sedia a rotelle di spalle
Foto Pixabay | 931527 l’OMS raccomanda vaccino anti-polio

Dopo l‘aumento preoccupante dei casi di poliomielite a livello mondiale, l’OMS è tornato a raccomandare il vaccino anti-polio a chi non lo ha fatto da piccolo.

Come avevamo già anticipato, dopo 40 anni la poliomielite torna a far paura. Scendiamo nei dettagli.

L’OMS: “Vaccinatevi subito contro la poliomielite”

Il professor Hans Kluge, direttore dell’Oms Europa, ha parlato di “campanello d’allarme per tutti” e di necessità di “vaccinarsi il prima possibile”. Questa raccomandazione accorata si rivolge agli adulti che non si sono mai vaccinati e ai bambini che hanno saltato il vaccino obbligatorio contro la poliomielite.

Secondo Kluge questo è l’unico modo per “eradicare la polio a livello globale“.

La poliomielite è una malattia mortale

La poliomielite è una malattia mortale che spesso porta alla paralisi e alla morte. Purtroppo, per la prima volta dopo 40 anni, si sta diffondendo di nuovo a Londra, a NewYork e a Gerusalemme.

La copertura vaccinale a livello mondiale è ampia, nonostante questo il virus ha trovato la strada per proliferare in comunità poco vaccinate.

La poliomielite è causata da tre tipi di polio-virus, del genere enterovirus. Colpisce il sistema nervoso, provocando paralisi spesso totale.

Nei casi più gravi, il virus è in grado di paralizzare i muscoli innervati dai nervi craniali, riducendo la capacità di respirare, ingerire e parlare, ecco perché può essere letale.