Le proprietà benefiche e gli usi della lavanda

L'olio essenziale di lavanda è tra i più conosciuti e i più utilizzati al mondo: esso serve per curare stati infettivi da cistite, leucorrea, affezioni intestinali e a carico dell'apparato respiratorio. Aiuta nelle cure estetiche per le pelli grasse e per i capelli grassi. L'impiego è molto versatile.

Lavanda

Articolo aggiornato il 3 Gennaio 2024

Lavanda

Le proprietà benefiche e gli usi della lavanda sono molti e tutti diversi. Alleata nella cura della persona e della bellezza, la lavanda è una pianta erbacea aromatica ampiamente utilizzata in tutto il mondo: in Italia, la specie più diffusa è la Lavandula Officinalis. Caratteristica di questa meravigliosa pianta sono i fiori di colore lilla, ma la lavanda non è solo bella esteticamente e incredibilmente profumata: questa pianta vanta, infatti, numerose proprietà terapeutiche e curative per la salute dell’organismo. La lavanda è conosciuta sin dai tempi degli antichi romani, quando veniva utilizzata per i suoi effetti benefici contro singhiozzo, nausea e dolori intestinali, oltre che per profumare l’acqua del bagno e il corpo. E oggi? Scopriamo di più in merito.

1. Calma e rilassa

Relax

Dalla lavanda, è possibile estrarre l’olio essenziale, che vanta proprietà calmanti e rilassanti. Potete, quindi, utilizzarlo con il diffusore di oli essenziali – in modo tale che la fragranza si sparga nell’ambiente e vi doni relax, calmando i nervi e fungendo da antidepressivo – per un bagno rilassante – utilizzando circa 15 gocce di olio essenziale e 1 bicchiere di sale grosso – o per dei massaggi antistress, mescolandolo a del gel di aloe vera.

2. Facilita il sonno

Sonno

La lavanda è ottima anche per dormire meglio. Come fare? Imbevete un fazzoletto con qualche goccia di olio essenziale di lavanda e riponetelo vicino al cuscino, prima di addormentarvi: ciò favorirà il sonno.

3. Combatte l’acne

Acne

La lavanda è in grado di combattere l’acne – le cui cause sono diverse – e apportare notevoli benefici alla pelle: l’olio essenziale di lavanda inibisce, infatti, i batteri causa di infezioni e permette di bilanciare la secrezione di sebo.

4. Elimina la forfora

Capelli

L’olio essenziale di lavanda può, inoltre, essere utilizzato per la salute dei capelli e, nello specifico, contro la forfora: è, infatti, in grado di eliminarla. Come fare? Massaggiate il cuoio capelluto con dell’olio essenziale di lavanda. Esistono, inoltre, altri rimedi naturali efficaci contro la forfora.

5. Contrasta raffreddore e sinusite

Raffreddore

L’olio essenziale di lavanda può essere utilizzato per fare i suffumigi, in caso di raffreddore e sinusite. Come fare? Versate 5 gocce di olio essenziale di lavanda all’interno di una pentola con un litro di acqua bollente e un cucchiaino di bicarbonato, da mescolare prima di respirarne i vapori.

6. Allevia le punture di insetti

Prurito

L’olio essenziale di lavanda può, inoltre, essere utile per alleviare i fastidi derivati dalle punture di insetti: potete applicarlo puro direttamente sulla pelle. La lavanda non ha controindicazioni, tranne eventuali allergie alla pianta.

7. Aiuta in caso di dolori

Dolori

Infine, è possibile effettuare degli impacchi alla lavanda per trattare diversi tipi di dolori: gli impacchi freddi sono, ad esempio, utili contro i lividi; mentre gli impacchi caldi sono consigliati contro le contratture muscolari e i dolori cervicali.