Lassativi naturali, quali scegliere e perché funzionano

Lassativi naturali - tantasalute.it
Lassativi naturali – tantasalute.it

Articolo aggiornato il 29 Novembre 2023

Molto spesso la stitichezza è dovuta ad una dieta povera di fibre, liquidi e alla poca attività fisica. Le fibre, infatti, giocano un ruolo fondamentale nel rendere le feci più morbide e più facili da eliminare. Questo perché le fibre agiscono come una spugna nel tratto digestivo poiché assorbono l’acqua e, così facendo, aumentano il volume delle feci, garantendo anche morbidezza e più fluidità. Questo processo è molto importante per evitare la creazione di feci secche e dure, che sono poi difficili da espellere. Proprio per questo, è importantissimo essere sempre molto idratati.

L’assenza di liquidi nella nostra dieta porta sempre svantaggi, in questo caso, non consumare abbastanza acqua rende più difficile ammorbidire le feci e in generale non favorisce il movimento intestinale. Cosa invece stimola questo movimento è l’attività fisica. Sia perché muovere il tuo corpo aiuta con lo stimolare le feci a terminare il loro percorso, sia perché (aspetto meno considerato normalmente), fare sport o comunque attività di qualsiasi natura, porta il corpo a rilasciare stress. Lo stress è un fattore di grandissimo impatto sulla nostra digestione, e a volte può determinare sia episodi diarroici che stitichezza. Insomma, in entrambi i casi, l’attività fisica è consigliata!

cause della stitichezza - tantasalute.it
cause della stitichezza – tantasalute.it

Quali sono dei lassativi naturali che funzionano davvero?

I lassativi naturali possono avere effetti molto forti, poiché i principi attivi non sono dosati come lo sono i lassativi in commercio in farmacia. Quindi, è prima di tutto importante cercare di non esagerare, specialmente perché, rispetto ad quelli artificiali, i lassativi naturali possono metterci più tempo di quanto ci si aspetti perché facciano effetto. L’ultima cosa che vorrete è sapere di aver esagerato quando è troppo tardi. Abbiamo stilato una lista di lassativi naturali che funzionano benissimo, categorizzandoli a seconda del principio attivo che li caratterizza.

Lassativi naturali che agiscono grazie agli antrachinomi

Ci sono diversi alimenti che vengono utilizzati come lassativi poiché contengono gli antrachinomi, composti chimici estremamente benefici contro la stitichezza. Questi agiscono come veri e propri stimolatori peristaltici. Questo significa, essenzialmente, che danno una spinta ai muscoli dell’intestino, facendoli contrarre e muovere le feci lungo il tratto digestivo. È un po’ come dare un piccolo “incentivo” ai muscoli intestinali per evitare che le feci rimangano bloccate.

Inoltre, gli antrachinoni incoraggiano l’intestino a produrre più fluidi, il che ha un effetto benefico su tutto il processo. Immaginalo come un lubrificante naturale: i fluidi extra ammorbidiscono le feci, rendendole più facili da eliminare. Possiamo trovare questi composti in quasi tutti i frutti. Altre fonti naturali possono essere:

  • La cascara è corteccia essiccata dell’albero Rhamnus purshiana, presente soprattutto nell’Nord-Ovest Americano. Può essere consumata sotto forma di tisana, compresse o addirittura in alcuni casi sciroppo.
  • La senna è una pianta, le cui foglie sono spesso utilizzate per produrre tisane utili a combattere la stitichezza. Si può trovare anche in formati di capsule o polvere da mescolare con la bevanda che si preferisce.
  • La frangola, o frangula, è un arbusto della famiglia Rhamnaceae. Cresce in diverse regioni del mondo, soprattutto nell’emisfero settentrionale, e la sua corteccia ha effetti benefici molto indicati per la defecazione. È consumata in modo simile alla cascara.
  • L’aloe vera è un’altra pianta conosciuta per le sue proprietà benefiche applicabili a più componenti del nostro corpo. Non ci sorprende, quindi, sapere che il gel proveniente dalle foglie di aloe serve anche come lassativo. Il gel può essere estratto dalle foglie fresche o acquistato già pronto ed é consigliato di informarsi bene sul dosaggio giusto. Gli integratori a base di aloe vera, sotto forma di capsule o compresse, sono anche alternative molto comuni, da ingerire spesso con una quantità d’acqua che verrà specificata sia dal venditore sia che dal libretto delle istruzioni.

Lassativi naturali con mucillagicinosi e fibre solubili e insolubili

Le mucillaginosi sono polisaccaridi complessi che una volta a contatto con l’acqua, creano un gel viscoso, untuoso. Le mucillaginosi possono rivestire le mucose e lubrificare il tratto gastrointestinale, facilitando il passaggio delle feci e sono quindi spesso utilizzate per alleviare la stitichezza. Questo effetto gel è creato dalle fibre solubili, che si trasformano a contatto con l’acqua, ma un altro tipo di fibre molto importanti per questi processi lassativi sono le fibre insolubili. Queste fibre non si sciolgono a contatto con l’acqua in maniera meccanica, aumentano il volume delle feci nell’intestino, facilitando l’avanzamento nel tratto intestinale, soprattutto se affiancato alla lubrificazione portata dalle fibre solubili.

Alcune piante ed erbe che contengono questi componenti appena menzionati sono:

  • La Malva è una pianta erbacea, rinomata per le sue proprietà benefiche già da tantissimi anni, non soltanto lassative, ma anche antinfiammatorie, lenitive e antiossidanti. Normalmente, per scopi lassativi si consuma sotto forma di tisana, utilizzando le foglie essiccate.
  • Semi di Chia e semi di Lino, sono dei semi che sono capaci, soprattutto quando a contatto con l’acqua, di creare l’effetto “gel” nell’intestino che aiuta con la defecazione. Questi semi possono essere consumati in diversi modi, inseriti in ricette di cibi cucinati e non. Possono essere aggiunti a yogurt o insalate o addirittura, i semi di lino possono essere utilizzati come sostituto delle uova in una ricetta vegana se li si lascia in ammollo per abbastanza tempo, proprio perché tenderanno a creare questo stesso “gel” di cui abbiamo parlato finora.
  • La pianta Okra e i suoi frutti presentano grandissimi benefici per la digestione e attività intestinale. Si possono consumare sia freschi, sia in tisane già preparate che integratori alimentari.
  • Prugne e fichi sono ricchi di fibre solubili e insolubili. Quindi, garantiscono sempre un effetto lassativo, è infatti importante non mangiarne troppe. Le prugne secche tendono a fare più effetto di quelle fresche.
  • Fagioli, lenticchie e ceci sono molto un concentrato di vari tipi di fibre, ma presentano l’effetto collaterale del gas, che può creare un certo disagio. È importante per questo introdurli nella dieta gradualmente. Spinaci, cavoli e broccoli sono ricchi di acqua, che sappiamo adesso essere fondamentale, e di fibre insolubili.
  • L’avena è molto popolare nella regolarizzazione dell’attività intestinale ed è dovuto alle sue fibre solubili.
Lassativi naturali con mucillagicinosi - tantasalute.it
Lassativi naturali con mucillagicinosi – tantasalute.it

Qual è il lassativo naturale più potente?

La senna e la frangola sono lassativi naturali molto forti che si consiglia vivamente di dosare con l’aiuto di un esperto. Oltre a questi alimenti, anche consumare giuste dosi giornaliere di magnesio, probiotici e Olio di pesce Omega-3. Questi integratori servono non soltanto per facilitarti l’andare in bagno, ma servono a mantenere l’intestino sano e funzionante al massimo delle sue capacità, così da evitare di dover ricorrere a rimedi drastici. Prevenire, si sa, è sempre meglio che curare e se si vuole evitare la stitichezza è importante integrare nella propria dieta un equilibrio giusto di alimenti salutari. L’idratazione, ricordiamo ancora una volta, è estremamente fondamentale. Senza, qualsiasi rimedio non sarà efficace allo stesso modo.