La ricetta del banana bread vegan

La ricetta del banana bread vegan è uno dei modi più gustosi per iniziare la giornata, ma anche per fare merenda. Si tratta di un dolce ricco di benefici e proprietà terapeutiche per la salute dell’organismo e ciò per merito degli ingredienti che contiene, su tutti il frutto della banana, ovviamente. Scopriamo di più sui benefici, gli ingredienti e il procedimento per preparare questo dolcetto senza burro né uova, ma ricco di gusto

da , il

    La ricetta del banana bread vegan

    La ricetta del banana bread vegan è una delle più famose e gustose che vedono come protagonista il frutto della banana. Si tratta di un dolce molto popolare negli Stati Uniti ma che oggi sta diventando sempre più conosciuto anche in Italia e nel resto del mondo, e soprattutto è veloce e facile da realizzare! Oggi, vi spieghiamo come preparare la sua versione vegan, ovvero adatta a chi ha deciso di non consumare prodotti e derivati animali, oppure a chi soffre di allergie o intolleranze. Pronti ad affrontare la giornata con la giusta carica? Scopriamo insieme i benefici, gli ingredienti e il procedimento per preparare la ricetta del banana bread vegan.

    I benefici

    I benefici del banana bread vegan sono molteplici e vengono, soprattutto, forniti dalla banana, che rappresenta il frutto re di questa ricetta veloce e semplice da preparare per ottenere la giusta energia ad inizio giornata.

    La banana è uno dei frutti esotici più conosciuti e consumati al mondo e la ricetta del banana bread vegan vanta diverse proprietà benefiche, grazie ai suoi preziosissimi nutrienti che vanno dall’elevato contenuto di acqua alle fibre, passando per gli zuccheri, le proteine e i carboidrati. Questo dolcetto fornisce, inoltre, un’ottima scorta di sali minerali e vitamine, come il potassio, il magnesio, il calcio, il fosforo, la vitamina A, le vitamine del gruppo B e la vitamina C.

    Gli effetti di questo pandolce non sono, ovviamente, gli stessi di un medicinale vero e proprio ma il banana bread vegano è, comunque, un’ottima fonte di nutrienti per tutto l’organismo. Si tratta, inoltre, di una ricetta leggera e gustosa che, a differenza di quanto si possa credere, non fa ingrassare; naturalmente, nei limiti del normale, senza abusarne: del resto, infatti, grazie alla forte presenza di potassio e di altri sali minerali importanti nell’ingrediente principale – la banana, per l’appunto – viene favorita l’eliminazione dei liquidi, il che evita – almeno in parte – che si accumulino e si creino gonfiori e inestetismi, come la cellulite.

    Ma i benefici di questa gustosa ricetta non finiscono qui, dato che vanta anche un elevato contenuto di antiossidanti, che la rendono particolarmente utile anche per abbassare la pressione sanguigna, per regolarizzare le attività cardiocircolatorie e per contrastare la formazione dei radicali liberi, rallentando così il processo di invecchiamento cellulare.

    Il banana bread vegan può fungere da protezione per le pareti intestinali, prevenendo patologie come le ulcere gastriche, le piccole lesioni e altre problematiche legate all’apparato digerente. Inoltre, contenendo ingredienti esclusivamente di origine vegetale e non animale, è in grado di riportare alla normalità il livello di colesterolo cattivo nel sangue, oltre che di favorire la digestione. Per concludere, questa preparazione è perfetta come alimento energizzante per chi pratica un’intensa attività fisica, in quanto non solo regala molta energia all’organismo, ma accelera il processo di recupero dei tessuti. Perché non provarla e gustarla subito, dunque?

    Ricetta del banana bread vegan

    La ricetta del banana bread vegan è un modo per fare una colazione o una merenda sfiziosa, ma nutriente che farà contenti adulti e bambini, senza appesantire con ingredienti come il latte vaccino, le uova o il burro.

    Calorie per porzione

    Le calorie per porzione di questa gustosa ricetta sono 143, ovvero quanto basta per iniziare la giornata con la giusta dose di energia.

    Ingredienti

    Gli ingredienti per preparare il buonissimo banana bread vegan, per 8 persone, sono i seguenti:

    Procedimento

    La preparazione del banana bread vegan è molto semplice. Vediamo in cosa consiste il procedimento, passo dopo passo:

    1. Fate scaldare il forno a 180°C;
    2. In una ciotola capiente, schiacciate bene le banane con la forchetta;
    3. Aggiungete lo zucchero e l’acqua a temperatura ambiente, mescolando bene;
    4. Aggiungete al composto la farina setacciata con il bicarbonato o il cremor tartaro e il cacao, se avete deciso di metterlo;
    5. Amalgamate bene, fino ad ottenere un impasto morbido e leggermente appiccicoso;
    6. Versate l’impasto in una forma per plumcake foderata da carta da forno;
    7. Infornate a 180°C per circa 40 minuti;
    8. Fate raffreddare il dolce;
    9. Tagliatelo a fette;
    10. Servite.

    Banana bread vegan al cacao con noci

    Per rendere il banana bread vegan più goloso, potete aggiungere all’impasto delle noci tritate e delle gocce di cioccolato fondente prive di latte.

    Ingredienti

    Gli ingredienti per preparare il buonissimo banana bread vegan al cacao con noci, per 6 persone, sono i seguenti:

    • 2 banane mature;
    • 20 grammi di cacao amaro;
    • 60 grammi di noci;
    • 80 millilitri di latte di mandorle;
    • 30 millilitri di olio di semi di girasole;
    • 6 cucchiai di acqua bollente;
    • 260 grammi di farina 0;
    • 160 grammi di zucchero di canna integrale;
    • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia;
    • 5 grammi di bicarbonato di sodio;
    • 1 pizzico di sale.

    Procedimento

    La preparazione del banana bread vegan al cacao con noci è semplice, come la versione classica. Scopriamo il procedimento:

    1. Schiacciate bene la polpa delle banane con una forchetta;
    2. Unite l’olio, il latte di mandorle, lo zucchero e l’estratto di vaniglia;
    3. Mescolate la farina, il sale e il bicarbonato a parte;
    4. Aggiungete quest’ultimo composto alle banane;
    5. Versate le noci tritate con un coltello, mescolando;
    6. Dividete l’impasto in due parti uguali;
    7. Stemperate il cacao con 3 cucchiai di acqua bollente;
    8. Unite il cacao ad una metà dell’impasto precedente;
    9. Nella seconda metà dell’impasto, versate 3 cucchiai di acqua bollente;
    10. Per creare la variegatura, ungente uno stampo da plumcake con dell’olio;
    11. Cospargete lo stampo con un velo di farina;
    12. Versate a cucchiaiate i due impasti, alternandoli;
    13. Fate dei movimenti circolari per mischiare gli impasti, usando una lama di coltello;
    14. Infornate in forno a 180°C, per 45 minuti;
    15. Una volta pronto, lasciate raffreddare;
    16. Rimuovete dallo stampo.

    Si tratta di un dolce che si conserva bene anche per 3 giorni, se coperto da un telo pulito. Il consiglio è, ad ogni modo, quello di lasciarlo riposare una notte intera, così da renderlo ancora più gustoso per il giorno seguente. Buon appetito!