La raucedine di Silvia Toffanin nella prima puntata di Verissimo: come si cura e come si previene

raucedine come guarire
Come guarire dalla raucedine che ha colpito Silvia Toffanin. Credits: Instagram @verissimo (tantasalute.it)

In occasione della prima puntata stagionale di “Verissimo”, Silvia Toffanin ha ammesso di avere un problema di raucedine. Risolvere non è però così difficile.

“The show must go on”, così diceva una canzone, che si è poi trasformata in un detto che spesso applichiamo alla nostra vita di tutti i giorni, come a sottolineare la necessità di mettere da parte le proprie esigenze personali quando si hanno compiti da portare avanti. Questo è il principio che ha seguito anche Silvia Toffanin, che si è presentata in onda alla prima puntata stagionale di “Verissimo” con un evidente problema di raucedine (il programma è registrato, in realtà), chiedendo scusa al pubblico per non essere al massimo della forma.

raucedine come guarire
Come guarire dalla raucedine che ha colpito Silvia Toffanin. Credits: Instagram @verissimo (tantasalute.it)

Pur essendo ancora in estate, avere un problema alla voce non è così impossibile, anzi. Questa infatti consiste in un’alterazione rispetto al tono usuale, che può essere più alto o più basso, o addirittura stridula o tremolante. Fortunatamente, nonostante i disagi che può procurare, specialmente se si fa un lavoro in cui la voce è necessaria, risolvere non è così impossibile.

Raucedine: un problema frequente e da non sottovalutare

È capitato certamente a tutti, e sicuramente più di una volta, di avere difficoltà ad articolare le frasi avvertendo la propria voce meno forte del solito. A volte un problema simile può essere risolto anche autonomamente e senza difficoltà, ma è bene non sottovalutare la situazione se dovesse perdurare a lungo. In alcuni casi, infatti, è il comportamento di ognuno di noi a influire.

raucedine rimedi
A volte basta un colpo d’aria per soffrire di raucedine – Tantasalute.it

Basti pensare, ad esempio, a chi fuma diverse sigarette al giorno, ma anche a chi si ritrova a parlare per diverse ore a causa del proprio lavoro, arrivare a sera quasi stremati può essere più che naturale. Allo stesso tempo, a influire possono essere anche alcune allergie (specialmente se queste provocano asma) o eventuali interventi alla gola.

Chi decide di rivolgersi al medico sarà certamente sottoposto da subito a un esame obiettivo, volto a verificare lo stato di gola, collo, capo e bocca, in modo tale da capire se risultino infiammati. Non è escluso poi si possa ricorrere a un tampone faringeo, utile a verificare gli sviluppi del disturbo.

Nei casi che meritano un approfondimento si può poi valutare la possibilità di sottoporre il paziente a laringoscopia, esame che consente di valutare lo stato della laringe, oltre a radiografia del collo ed esame emocromocitometrico, che permette di capire sia collegato a un problema legato al sangue.

Guarire dalla raucedine fortunatamente non è impossibile, anzi è possibile raggiungere l’obiettivo nell’arco di pochi giorni, a condizione di avere scoperto con certezza quale sia la causa che l’ha generata. Se si tratta di un problema temporaneo, come accade ad esempio quando si è raffreddati, possono bastare gli antinfiammatori per il mal di gola o altri farmaci adatti a sedare la tosse.

raucedine cosa fare
Cosa fare in caso di raucedine (tantasalute.it)

È ovviamente fondamentale nel periodo in cui si sta facendo la terapia evitare di affaticare troppo la voce, quindi ridurre il più possibile gli sforzi. A volte, invece, il disturbo può essere la conseguenza di altre patologie, come accade ad esempio quando si formano polipi, noduli o neoplasie alla gola; a quel punto è necessario asportare chirurgicamente la formazione. Una volta concluso l’intervento, sarà effettuata una biopsia per individuarne la natura e capire se sia necessario procedere con altre terapie.

 

Cerca con Google