La dieta anticellulite efficace: menu e consigli

La dieta anticellulite è una dieta sgonfiante, adatta a chi soffre di ritenzione idrica e desidera seguire una dieta drenante utile a combattere il problema. Una dieta anticellulite efficace si basa su alcune regole precise, ci sono cibi anticellulite da introdurre nella propria alimentazione e alimenti sconsigliati da evitare.

da , il

    La dieta anticellulite efficace: menu e consigli

    La dieta anticellulite è una dieta drenante basata su alcuni principi che aiutano a combattere questo fastidioso inestetismo noto anche come “pelle a buccia d’arancia”. L’obiettivo di chi intraprende una dieta sgonfiante contro la cellulite è quello di ridurre la buccia d’arancia, eliminare i liquidi in eccesso e quindi, automaticamente ridurre anche la circonferenza della pancia e delle gambe, per questo motivo la dieta per la cellulite è considerata anche una dieta dimagrante. La cellulite è causata da diversi fattori come alterazioni ormonali e sedentarietà ma è legata anche ad una predisposizione genetica per cui la dieta da sola non è in grado di risolvere completamente il problema. Tuttavia, seguire una dieta drenante e controllare la propria alimentazione aiuta a ridurre i cuscinetti e la pelle a buccia d’arancia, per questo una dieta anticellulite può essere un valido alleato per avere una pelle tonica e elastica.

    I principi della dieta anticellulite

    La dieta anticellulite si basa su 5 regole fondamentali:

    1. Evitare i cibi che contengono molto sale o zucchero;
    2. Un apporto calorico bilanciato, nel caso in cui si abbia la necessità di seguire una dieta anticellulite solo per ridurre questo inestetismo cutaneo l’apporto calorico dovrà esser bilanciato, mentre, se oltre alla cellulite si è in condizioni di sovrappeso l’apporto calorico dovrà essere ridotto in modo che il regime alimentare sia adatto ad una dieta anticellulite dimagrante;
    3. Associare alla dieta anticellulite l’attività fisica perché la sedentarietà è una delle principali responsabili della ritenzione idrica e della cellulite;
    4. Controllare il picco glicemico;
    5. Bere molta acqua e assumere sali minerali, in particolare i più utili in una dieta per la cellulite sono il magnesio e il potassio.

    Queste regole sono fondamentali per combattere la cellulite perché vanno a colpire i principali responsabili della ritenzione idrica. Trattandosi di una dieta sgonfiante e drenante si ha come obiettivo anche quello di purificare l’organismo, per questo sono consigliati alimenti che aiutano l’eliminazione delle scorie.

    Cibi anticellulite

    La dieta anticellulite per essere efficace deve contenere alcuni alimenti che aiutano a combattere la cellulite. Tra le varie cause della pelle a buccia d’arancia c’è, ad esempio, un basso consumo di verdure e di frutta, che, essendo ricche d’acqua, potrebbero aiutare a combattere la ritenzione idrica favorendo la diuresi.

    Oltre a bere molta acqua e a consumare frutta e verdura una delle regole della dieta anticellulite è quella di tenere sotto controllo i livelli di glicemia. Il controllo della glicemia nel sangue può avvenire scegliendo alimenti alcalinizzanti, come vegetali a foglia verde, mele, avocado, uva e cetrioli.

    Inoltre la cellulite può esser causata anche da stress, quindi in una dieta anticellulite è bene inserire alimenti contenenti selenio che aiutano a combattere lo stress; tra questi ci sono legumi e carni madre che oltre a contenere selenio sono ottimi anche perché il consumo di proteine magre aiuta il drenaggio e l’eliminazione delle scorie.

    Tra i migliori cibi anticellulite ci sono questi 10 alimenti:

    • i mirtilli, che stimolano la circolazione del sangue;
    • gli agrumi, contengono vitamina C, alleata contro la cellulite e bioflavonoidi che stimolano l’ossigenazione del sangue;
    • le mele rosse, che contengono piruvato, una sostanza che tende a diminuire gli accumuli di grasso;
    • la curcuma, una spezia dalle mille proprietà, in grado di ridurre il gonfiore e eliminare le tossine;
    • il tè verde, dal potere dimagrante è efficace per evitare che il grasso si accumuli in specifiche zone del corpo;
    • la barbabietola rossa, ideale in una dieta drenante è un toccasana contro la ritenzione idrica;
    • gli spinaci, in grado di rendere più elastica la pelle e di stimolare la produzione di collagene che contrasta l’insorgere della pelle a buccia d’arancia;
    • i carciofi, una verdura dalle proprietà diuretiche che favorisce l’eliminazione dei liquidi;
    • i finocchi, protagonisti di ogni dieta sgonfiante, son ottimi contro la cellulite poiché contengono vitamina C, aiutano a sgonfiare la pancia e favoriscono il transito intestinale;
    • l’ananas, un frutto ottimo per stimolare la diuresi, è anche ricco di antiossidanti.

    Dieta anticellulite: i cibi sconsigliati

    In una dieta anticellulite ci sono anche alcuni cibi non ammessi, ossia tutti quegli alimenti e quelle bevande che possono contribuire alla formazione della cellulite e alla ritenzione idrica.

    In particolare andrebbero evitati tutti gli alimenti ricchi di zucchero o eccessivamente salati. Sono quindi da evitare tutti i cibi conservati sottosale o trasformati come gli insaccati e i formaggi, cercate di non salare i cibi, soprattutto durante la cottura, e usate e spezie.

    Vanno poi evitati tutti i cibi fritti, le bevande alcoliche e quelle eccessivamente zuccherate, senza contare ovviamente tutti quegli alimenti che sono sconsigliati in qualsiasi regime alimentare sano e equilibrato, come ad esempio alimenti contenenti grassi trans, farine raffinate e zuccheri come gli snack dolci industriali, i salatini, le patate fritte e tutti i cosiddetti cibi spazzatura.

    Dieta anticellulite 7 giorni: il menu

    Ecco un esempio di dieta anticellulite per 7 giorni, un menu settimanale da usare come linea guida per capire come può strutturarsi una dieta drenante e sgonfiante, utile a purificare l’organismo e ad eliminare gli inestetismi della pelle.

    Giorno 1 cosa mangiare
    Colazione tè oppure una tisana con 2 fette biscottate integrali
    Spuntino frutta a piacere
    Pranzo insalata di sedano, spinaci e arance, 200 grammi di zuppa di pesce
    Merenda una tazza di mirtilli e 1 yogurt magro
    Cena 120 gr di ricotta vaccina fresca, pomodori e 3 fette di pane integrale
    Giorno 2 cosa mangiare
    Colazione 150 ml di scremato e 30 gr di fiocchi di avena o cereali integrali
    Spuntino frutta a piacere e 1 tisana al finocchio
    Pranzo 80 gr di pasta integrale con broccoli lessi e 10 gr di grana padano grattugiato
    Merenda yogurt magro e 2 albicocche
    Cena 100 gr di roast beef con rucola e melanzane grigliate, 1 panino integrale piccolo.
    Giorno 3 cosa mangiare
    Colazione 1 yogurt magro, 30 gr. di muesli
    Spuntino frutta a piacere
    Pranzo 70 gr di riso integrale con spinaci al limone
    Merenda 1 tazza di fragole e una tisana al finocchio
    Cena Zuppa di lenticchie con sedano e pomodorini; 1 panino integrale piccolo; 2 fette di ananas
    Giorno 4 cosa mangiare
    Colazione 150 ml di latte scremato, 30 gr. di muesli
    Spuntino frutta a piacere e 1 tisana alla vite rossa
    Pranzo insalata di fagioli (300 gr di prodotto sgocciolato) e broccoli lessi
    Merenda yogurt naturale o 2 fette di ananas
    Cena 150 gr di merluzzo al vapore con finocchi lessi o crudi, 1 panino integrale piccolo
    Giorno 5 cosa mangiare
    Colazione 150 ml di scremato e 6 biscotti secchi
    Spuntino 1 tazza di fragole o mirtilli e 1 tisana al finocchio
    Pranzo 80 gr di pasta integrale al pomodoro
    Merenda 1 mela rossa e 1 yogurt magro
    Cena 100 gr di salmone al vapore; cavolfiore bollito nella quantità desiderata e 1 mela rossa
    Giorno 6 cosa mangiare
    Colazione 1 yogurt e 30 gr. di corn flakes
    Spuntino 2 albicocche o 2 fette di ananas
    Pranzo Quinoa con verdure miste al vapore; fagiolini lessi e 1 mela rossa
    Merenda una tazza di mirtilli e 1 yogurt magro
    Cena 150 gr di orata con 200 gr di cetrioli freschi e 1 panino integrale piccolo, 1 banana media
    Giorno 7 cosa mangiare
    Colazione tè oppure una tisana con 5/6 biscotti secchi
    Spuntino 3 prugne
    Pranzo 120 gr. di bresaola con rucola e scaglie di parmigiano; 2 kiwi
    Merenda una tazza di mirtilli o di fragole e 1 yogurt magro
    Cena 100 gr di carne di vitello alla griglia o 100 gr. di tofu al naturale; spinaci lessi al limone e un panino piccolo

    Dieta anticellulite: ricette light

    Un vero menu anticellulite si basa su ricette light che siano in grado di eliminare la ritenzione idrica e contrastare la formazione della pelle a buccia d’arancia. Ecco 3 ricette light e sane che potete inserire nella vostra dieta anticellulite.

    Gazpacho di cetrioli e peperoni

    Per preparare il gazpacho di cetrioli ai peperoni occorrono: 600 gr. di cetrioli, 100 gr. di yogurt magro, 1 peperone verde, ½ peperone rosso, ½ peperone giallo, 1 peperoncino verde, 1 mazzetto di finocchietto, 2 fette di pane integrale, aceto bianco, olio extravergine d’oliva, sale e pepe.

    Sforbiciate il finocchietto, sbucciate e tagliate i cetrioli. Frullateli insieme ad un cucchiaio di aceto, un pizzico di sale, pepe e un po’ di finocchietto tritato. Aggiungete dei cubetti di ghiaccio i peperoni tagliati a pezzi e lo yogurt; frullate fino ad ottenere un composto omogeneo e servite con 2 fette di pane integrale tostato.

    Carpaccio di pesce spada

    Per il carpaccio di pesce spada occorrono: 360 gr. di pesce spada affumicato, 1 finocchio, 1 pompelmo, aneto, sale, pepe, succo di lime, olio d’oliva.

    Tagliate il pesce spada a striscioline e conditelo con olio, succo di lime, sale e pepe. Ricavate dal pompelmo la polpa. Distribuite il pesce su 2 fette di pane tostate, aggiungete dadini di finocchio, spicchi di pompelmo e aneto sminuzzato.

    Tortini light all’ananas

    Ideali per la merenda i tortini light all’ananas sono semplicissimi da preparare. Vi occorrono: 8 fette di ananas, 150 gr. di farina integrale, 8 gr. di lievito vanigliato, 125 gr. di yogurt magro, 1 cucchiaio di miele, 3 uova, 4 cucchiai di olio di semi e cannella.

    Setacciate la farina e unite ad essa il lievito vanigliato. Aggiungete le uova, lo yogurt, il miele, l’olio e la cannella. Tagliate l’ananas a dadini, aggiungetelo al composto e mescolate. Usate 6 stampini da muffin foderati con la carta da forno. All’interno di ciascuno distribuite le fette di ananas e poi il composto che avete preparato. Cuocete i tortini in forno statico a 180 gradi per 20 minuti.