Guava: proprietà benefiche, valori nutrizionali e controindicazioni

La guava vanta proprietà benefiche e valori nutrizionali che permettono a questo frutto di migliorare la salute dell’organismo, sotto diversi punti di vista. Dalle vitamine ai sali minerali, passando per antiossidanti e fibre, la guava è un frutto estremamente importante adatto a una dieta sana e bilanciata. Il sapore dolce della guava, poi, rende quest’ultima particolarmente appetibile. Ma come si mangia la guava? Dove si compra? Scopriamo di più su questo succoso frutto estivo.

Questa pagina contiene:

Origini e caratteristiche della guava

Le proprietà benefiche della guava

La guava è il frutto della “Psidium Guajava”, una pianta sempreverde che offre frutti la cui forma varia a seconda della varietà: questi possono essere tondeggianti o somigliare a una pera e la buccia è, generalmente, di colore giallo-verdognolo, più raramente violetta. I suoi fiori sono bianchi e profumati.

Le origini di questa pianta sono molto antiche: numerosi popoli nei Caraibi e in America del Sud pare ne abbiano iniziato la coltivazione molto prima di quella del mais e del fagiolo e si pensa che già gli Aztechi la conoscessero. Si tratta di un frutto tropicale che, oggi, è coltivato soprattutto in Brasile, Messico, Venezuela e Colombia.

La polpa di questo frutto è di colore bianco-giallognolo ma, a volte, può presentarsi come rosata o violacea. Il sapore della guava è dolce e aromatico, senza contare le notevoli proprietà nutritive che la caratterizzano: sali minerali, vitamine e antiossidanti, tra gli altri.

I valori nutrizionali della guava

I valori nutrizionali della guava rendono questo frutto un ottimo alleato per la salute grazie alle grandi proprietà terapeutiche che possiede. Vediamo, nella tabella seguente, la composizione di questo esotico frutto fresco:

Sostanze nutritiveQuantità per 100 grammi di prodotto
Vitamina A31 µg
Vitamina B10,067 mg
Vitamina B20,04 mg
Vitamina B31,084 mg
Vitamina B50,451 mg
Vitamina B60,11 mg
Vitamina C228,3 mg
Vitamina E0,73 mg
Vitamina K2,6 µg
Beta-carotene374 µg
Calcio18 mg
Ferro0,26 mg
Magnesio22 mg
Fosforo40 mg
Potassio417 mg
Sodio2 mg
Zinco0,23 mg
Rame0,23 mg
Manganese0,15 mg
Selenio0,6 µg
Folati49 µg
Colina7,6 mg
Licopene5204 µg
Acqua80,8 g
Proteine2,55 g
Carboidrati14,32 g
Zuccheri8,92 g
Grassi0,95 g
Ceneri1,39 g
Fibra alimentare5,4 g
Acido miristico0,019 g
Acido palmitico0,228 g
Acido stearico0,025 g
Acido palmitoleico0,005 g
Acido oleico0,082 g
Acido linoleico0,288 g
Triptofano0,022 g
Treonina0,096 g
Isoleucina0,093 g
Leucina0,171 g
Lisina0,072 g
Metionina0,016 g
Fenilalanina0,006 g
Tirosina0,031 g
Valina0,087 g
Arginina0,065 g
Istidina0,022 g
Alanina0,128 g
Acido aspartico0,162 g
Acido glutammico0,333 g
Glicina0,128 g
Prolina0,078 g
Serina0,075 g

La guava contiene l’86,1 per cento di acqua, il 5,4 per cento di fibre alimentari, lo 0, 6 per cento di grassi, l’11,9 per cento di zuccheri, lo 0,8 per cento di proteine e lo 0,6 per cento di ceneri.

Le vitamine A, del gruppo B, C ed E sono contenute in questo frutto prezioso, insieme a minerali quali potassio, rame, ferro, fosforo, manganese, selenio, magnesio, zinco, calcio e sodio. Ricchissimo di antiossidanti e di vitamina C – ne contiene più dell’arancia – vanta, inoltre, un’elevata quantità di fibre utili per la salute dell’apparato digerente.

Le calorie della guava

Il peso medio di un frutto è di circa 400 grammi. Ogni 100 grammi di polpa, l’apporto calorico è di circa 68 calorie. Parliamo, dunque, di un frutto non particolarmente calorico, che può essere integrato in un regime alimentare sano ed equilibrato, in modo tale da godere appieno dei suoi numerosi benefici.

I benefici della guava

Grazie ai valori nutrizionali che la caratterizzano, la guava vanta diverse proprietà benefiche per la salute dell’organismo.

Questo frutto pare sia efficace contro vomito, infezioni, gastroenteriti, mal di denti, cellule tumorali e, persino, diabete mellito. Sarebbero da segnalare, inoltre, le sue proprietà antivirali, in grado di lenire le malattie della pelle e l’ulcera. Diamo un’occhiata ad alcune delle proprietà e dei benefici che la guava possiede e apporta al nostro corpo.

Le proprietà contro il diabete

Il succo e la polpa di guava sono utili per combattere il diabete mellito di tipo 2 e l’intolleranza al glucosio: pare, infatti, che questo frutto possa tenere efficacemente sotto controllo gli zuccheri nel sangue, evitando i classici picchi glicemici che possono verificarsi dopo i pasti e ciò per merito delle fibre alimentari contenute e del basso indice glicemico.

Le proprietà per il sistema cardiovascolare

La guava favorisce la diminuzione degli zuccheri nel sangue ed è un’ottima alleata nella prevenzione cardiovascolare: grazie alla ricchezza di fibra alimentare e antiossidanti, aiuta a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo cattivo (LDL), trigliceridi e i valori della pressione arteriosa. Da non sottovalutare, a tal proposito, anche il contenuto di potassio: tale minerale agevola il mantenimento dell’equilibrio dei fluidi corporei, per regolare il battito cardiaco e la pressione sanguigna.

Complessivamente parlando, dunque, la guava favorisce la salute del sistema cardiovascolare, aiutando a mantenere la fluidità del sangue con benefici per la diminuzione della pressione sanguigna.

Le proprietà antinfiammatorie

La guava vanta, inoltre, delle proprietà antinfiammatorie ottime: può essere utilizzata contro l’artrite reumatoide. In questo caso, ad essere consumate devono essere le foglie di guava che possono essere utilizzate per un decotto: queste contengono quercetina, una sostanza capace di calmare i sintomi di questa patologia.

Allo stesso modo, queste possono risultare molto utili in caso di diverse patologie dolorose, come dolori mestruali e mal di denti, oltre che gengive infiammate.

Le proprietà per l’apparato gastrointestinale

La guava è un frutto ottimo anche per la salute dell’apparato gastrointestinale: le sue foglie hanno, infatti, capacità astringenti e sono, di conseguenza, utili in caso di diarrea. Questo frutto vanta, poi, capacità antibatteriche, per cui rappresenta un valido aiuto nelle gastroenteriti e contro il vomito.

Al contrario, la polpa della guava, contenendo una buona quantità di fibra alimentare, insieme ai semi presenti, vanta delle proprietà lassative utili per prevenire la stipsi.

Le proprietà antitumorali

La guava, per merito dell’elevato contenuto di sostanze antiossidanti presenti, vanta delle proprietà antitumorali: pare abbia, infatti, qualità anticancro soprattutto per quanto riguarda la prevenzione di tumori, come quello al seno, alla prostata e alla bocca, grazie al licopene contenuto. La guava rosa contiene, ad esempio, quasi il doppio di licopene presente nei pomodori: tale sostanza antiossidante può proteggere anche la pelle dai danni provocati dai raggi UVA.

L’assunzione di alimenti ricchi di antiossidanti è utile anche per contrastare l’attività dei radicali liberi e rallentare, di conseguenza, l’invecchiamento cellulare.

Le proprietà per il sistema immunitario

La guava è un frutto estremamente ricco di vitamina C – ne contiene quattro volte più delle arance – in grado di rafforzare il sistema immunitario e proteggere l’organismo da infezioni e agenti patogeni. La vitamina C è utile anche per la sintesi del collagene, una delle principali proteine facenti parte della struttura dei tessuti umani: si tratta, quindi, di una sostanza necessaria per mantenere l’integrità di pelle, ossa e vasi sanguigni.

Le proprietà per gli occhi e il cervello

A beneficiare del consumo della guava sono anche gli occhi: grazie al contenuto di vitamina A, questo frutto aiuta a prevenire la comparsa di patologie come la degenerazione maculare e la cataratta migliorando, dunque, la vista.

La presenza delle vitamine del gruppo B, inoltre, apporterebbe numerosi benefici per il cervello: queste stimolano la funzione cognitiva e aumentano la capacità di concentrazione.

Le proprietà per la gravidanza

Durante la gravidanza, è necessario garantire il giusto apporto di acido folico o vitamina B9 all’organismo, così da garantire lo sviluppo del sistema nervoso del bambino. Consumare guava può, di conseguenza, essere di aiuto, prevenendo anche la comparsa di disturbi neurologici.

È consigliabile, in ogni caso, chiedere consiglio al proprio ginecologo, così da eliminare eventuali dubbi sul consumo di questo frutto.

Le proprietà contro l’anemia

Il consumo di guava è indicato anche per prevenire l’anemia: questo frutto, grazie all’elevato contenuto di vitamina C, favorisce l’assorbimento del ferro da parte dell’organismo. A tale scopo, basterebbe consumare un frutto o bere un bicchiere di succo durante i pasti, così da agevolare l’assorbimento del ferro.

Come si mangia

Come si mangia la guava? Questo frutto può essere consumato fresco, in macedonie o sotto forma di succhi di frutta. La guava rappresenta, inoltre, l’ingrediente necessario per molte ricette: dai gelati alle torte, passando per creme, dolci, mostarde, marmellate e frullati.

La buccia è edibile ed è possibile tagliare in due il frutto per mangiarne la polpa, direttamente con il cucchiaino.

Dove comprare il succo di guava ? Dove si compra il frutto fresco? Questo non è di semplice reperibilità, in special modo non tutto l’anno e non ovunque: tendenzialmente, è più facile trovarlo nei negozi biologici o nelle erboristerie e online, come succo.

Controindicazioni

Infine, per quanto riguarda gli effetti collaterali del frutto, questo non è dannoso se non si esagera con le quantità. Per maggiore sicurezza, è comunque consigliabile domandare il parere medico in caso di gravidanza, di assunzione di farmaci o se si soffre di allergie.