Gli energy drink creano sempre più dipendenza fra i ragazzi

Il ricorso agli energy drink è sempre più diffuso, specialmente fra i ragazzi, che usano queste bevande energizzanti per avere una spinta energetica in più nello studio e nel divertimento

da , il

    Gli energy drink creano sempre più dipendenza fra i ragazzi

    Il ricorso agli energy drink è sempre più diffuso, specialmente fra i ragazzi. A dimostrarlo è stata un’indagine specifica portata avanti dalla società Mintel, la quale ha messo in evidenza che il 73% dei giovani fra i 16 e i 24 anni usano queste bevande energizzanti per combattere il sonno e la stanchezza e riuscire meglio nelle loro prestazioni intellettuali, soprattutto nello studio. Ma gli energy drink vengono utilizzati anche per affrontare con più energia i ritmi spesso vorticosi del divertimento. Vitamine, caffeina, taurina e altre sostanze, che finiscono con il dare una carica in più.

    In ogni caso gli energy drink sono da consumarsi con precauzione e inoltre non si deve dimenticare che nel caso delle bevande energy drinks sono da leggere attentamente le avvertenze.

    D’altronde gli energy drink sono associati a troppa caffeina e a troppi rischi.

    Nonostante tutto ciò, i ricercatori, in base ai risultati dello studio, hanno dichiarato:

    “Mentre la maggior parte dei giovani afferma che il gusto è il motivo principale per acquistare queste bevande, il 70% le sceglie perché forniscono una spinta energetica. Mentre il 66% indica nel miglioramento delle performance sul lavoro o lo studio la ragione principale del loro consumo.”

    Una situazione che per certi versi è preoccupante e che dovrebbe essere tenuta d’occhio, per evitare di incorrere in conseguenze gravi per la salute. Quella degli energy drinks rappresenta una questione complessa, che implica anche l’intervento di coloro che si occupano di sicurezza alimentare. Tuttavia tutto deve partire dalla prudenza di ciascuno, nel cercare di evitare le esagerazioni.

    Alcol e energy drinks

    Uno dei pericoli principali, legato all’assunzione di queste bevande dal millantato o reale potere energetico e dall’elevato contenuto di caffeina è l’associazione con altre bevande alcoliche. Si innesca una sorta di circolo vizioso: più energy drink e caffeina si ingerisce, più cresce il consumo di alcol abbinato, con evidenti riflessi negativi sulle funzioni cognitive.

    Cervello annebbiato, ma non solo, anche senza l’esplosiva associazione con l’alcol, l’utilizzo smodato degli energy drink può avere conseguenze davvero spiacevoli, scatenando reazioni allergiche e problemi cardiaci, come la tachicardia, nei soggetti predisposti.