Giornata mondiale contro il cancro infantile: i dati e le iniziative

Questa giornata, giunta alla sua ventesima edizione, ha come obiettivo quello di sensibilizzare e informare sul tema del cancro nei bambini e negli adolescenti

cancro infantile simbolo
Foto Unsplash | Angiola Harry

Il 15 febbraio si celebra la Giornata mondiale contro il cancro infantile, giunta alla sua ventesima ricorrenza. La data è sta scelta dall’Oms e la giornata ha come obiettivo quello di informare e affrontare le problematiche dei soggetti più giovani con cancro.

Altro obiettivo dell’iniziativa è quello di provare ad eliminare il dolore e le sofferenze per tutti i più giovani con il cancro. Inoltre, vorrebbero raggiungere almeno il 60% di sopravvivenza per tutti i bambini entro il 2030.

Cancro infantile: la situazione in Italia e nel mondo

Le associazioni, in tutto il mondo, si sono riunite nel network Childhood Cancer International. Nella giornata di oggi saranno realizzate diverse iniziative per la sensibilizzazione e per il sostegno ai soggetti più giovani affetti da cancro.

Nel nostro Paese, ogni anno, sono oltre 1500 i bambini che si ammalano di tumore. Sono oltre 900, invece, gli adolescenti.

Grazie ai progressi scientifici, circa l’80% dei soggetti giovani con cancro riesce a guarire. Se da una parte si sono raggiunti buoni risultati per le leucemie e linfonodi, c’è invece ancora tanto lavoro da fare per quanto riguarda neuroblastomi, tumori cerebrali e osteosarcomi.

Per quanto riguarda i farmaci, anche oggi sono pochissimi quelli studiati per l’età pediatrica.

Se si parla invece di cancro a livello mondiale, emerge che ogni anno sono più di 400mila i bambini e gli adolescenti under 20 a cui viene diagnosticato un cancro. Questa, è la principale causa di morte nei pazienti pediatrici. Infatti, l’80% non riesce a sopravvivere, soprattutto se si trova in un Paese a basso reddito.

Il piano della Commissione Europea

Per provare a combattere il cancro nei più giovani, la Commissione Europea ha presentato il Piano Europeo di lotta contro il cancro. Questo piano, da 4 miliardi, prevede delle azioni specifiche rivolte ai più giovani.

Sarà istituita la Helping Children with Cancer Initiative. Questo per garantire a tutti i bambini accesso rapido a screening, diagnosi, trattamenti e presa in carico”. È quanto spiegato a Repubblica da Francesca Testoni, direttrice generale dell’Associazione Genitori Ematologia Oncologica Pediatrica.

Un risultato molto importante che è stato ottenuto “insieme a Fiagop e a tutta la comunità delle associazioni di genitori europee riunite nella rete CCIE. Quello che auspichiamo ora è un fondo di copertura europeo”.

Le iniziative

Proprio Fiagop, in collaborazione con AIEOP, proporrà diverse iniziative che sono già iniziate, lo scorso 13 febbraio, e proseguiranno fino a fine febbraio.

Ieri e oggi, lunedì 15 gebbaio, si tiene la terza edizione dell’iniziativa “Diamo radici alla speranza, piantiamo un melograno”. Il programma prevede attività volte ad incentivare il consumo del frutto. L’invito, per tutti, è quello di piantare un melograno e scattarsi un selfie utilizzando gli hashtag: #diamoradiciallasperanza #ICCD2021 #iostoconfiagop